Alla cena dei coscritti.

Venerdì ho partecipato alla festa dei coscritti del mio paese. Di una novantina nati nel 1983 saremo stati in 30. Che emozione però. Tralasciando l'ansia che mi ha accompagnata per i giorni precedenti l'evento.
Come mi vesto? Con chi parlerò? Mi troverò da sola in disparte, con al massimo la compagnia dell'uomo talpa dei Simpson?
Al netto delle mie solite figuracce, ho passato una bellissima serata. Funestata dall'afa, che ha reso i miei splendidi capelli, un parruccone informe. 
Spero che i miei coetanei non ci abbiamo fatto caso. 
Certo, alcuni sono cambiati radicalmente, eppure in un certo modo sono gli stessi che ho lasciato 16 anni fa, quando finite le scuole medie è iniziata l'estate e poi a settembre ho iniziato le superiori in un'altra città.
Com'è che sono passati tutti questi anni e abbiamo già 30 anni? Quand'è successo? Dov'ero?
Perchè nessuno mi ha avvertita?


Commenti

fracatz ha detto…
bisogna esser sempre grati di esserci, anche se alla tua età non ci si pensa.
A proposito, abbiamo mai parlato del piano B, quello che assolutamente occorre avere e che si deve assolutamente far scattare dopo i 30 ?
Vabbè adesso c'è il mare casomai ne parliamo ad ottobre
Luci ha detto…
Non me lo ricordo il menù, a parte la paella e delle mini-piadine!

Piano B? Quale piano B? No accidenti, non ho nessun piano B! Non ho manco un piano A, figurarsi un B :-o

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.