Missione testimone: compiuta!

Mesi e mesi che parlo di 'sta fantomatica missione testimone, manco dovessi andare su Marte e in un lampo il gran giorno è arrivato ed è pure passato.
Ma che festa cari lettori! Me ne ricorderò per un po'!
E mentre gli sposi ora sono non so bene dove in Sudafrica a me non resta che crogiolarmi nei ricordi di una giornata stupenda in cui tutto è andato dadddio!
A parte:
- gli orecchini, che ho perso, e ho dovuto farmene prestare un paio dalla sposa
- la frangia, che causa caldo ha preso vita e si è disposta un po' come ha voluto lei
- dicevamo del caldo. Ecco. E' stato come fare una festa in una fornace. Ho passato tutta la giornata a temere di sudare troppo, o a controllare che non mi si formassero strani segni sul vestito. Solo per miracolo ciò non è successo.
Mi sono rilassata solo una volta in villa, quando sono riuscita ad agguantare il primo prosecco fresco della giornata, prosecco che bramavo dal pomeriggio, solo che ho pensato che se iniziavo a bere vino alle 15 avrei avuto ancora più caldo.
Perchè dico missione compiuta? Perchè gli sposi erano raggianti, il video che abbiamo girato per loro li ha fatti ridere e piangere (come ha fatto ridere e piangere tutti i presenti), tutti si sono divertiti e gli abitanti delle case vicino alla villa non hanno chiamato i carabinieri nonostante alle 2.30 di mattina un gruppo di miei amici gridava "Pasta col tonno!!! Pasta col tonno!!!*" (o forse era "Pane e tonno"??? o entrambi alternati)
Adesso meritato riposo, basta riunioni carbonare la sera, basta spedizioni suicide in cartoleria ("Mi servirebbero 6 metri di carta A3 bianca"), basta serate passate in ginocchio a disegnare un cuore gigante e ad attaccare carta velina rossa con la colla Pritt che, adesso finalmente lo posso dire, non attacca un tubo!

*è una storia lunga...


Commenti

fracatz ha detto…
ah bè, allora non hai preso peso

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.