E' più triste uno spritz all'ananas o un piccione morto?

Quante cose in questo week end!
Ho messo le scarpe nuove, molto belle ma anche molto dolore. Ho tagliato da sola la frangetta ma poi è intervenuta mia madre perchè dice che io "non ho la mano". Fattostà che invece ce l'ho eccome, la mia amica poi mi ha chiesto se fossi stata dalla parrucchiera. Mi ha fatto i complimenti per il mio taglio molto "rocker" (?!).
Poi sono stata al Vintage Festival a Bassano. Non ho comprato nulla, le robe vecchie costano un sacco, tanto vale prenderle nuove. Comunque c'era una scatola di metallo (stavo scrivendo "mettallo" con due "t", ci credo molto) rossa con degli elefanti colorati. Ecco io a casa ce l'ho uguale ma in giallo. O in marrone scuro? Non mi ricordo, comunque ci teniamo il lucido da scarpe e altre spazzole per la pulizia delle scarpe. Il vintage che è in noi, insomma.
Una volta che la serata vintage è volta al termine (hanno iniziato a coprire gli stand con dei teli e a spegnere le luci di questa bellissima villa dove la mostra-mercato aveva luogo, e abbiamo capito che forse era ora di levarsi dalle scatole), io e le mie amiche siamo andate a Marostica. Bellissima la piazza di Marostica la sera. Chissà se l'avrà pensato anche il piccione spiaccicato sul porfido. D'istinto m'è venuto da guardare in alto, come se fosse caduto da chissà dov'è. Molto più prosaicamente sarà stato investito da un'auto. Anche se non sono sicura che in quella zona della piazza possano transitare le auto. Che mistero. Il mistero della morte.
Siamo state sedute al tavolino esterno di un bar finchè non ha iniziato a piovere e allora abbiamo cercato rifugio in altro locale. Locale in cui, anni or sono, mi ero ripromessa di non mettere più piede, dopo che ci avevano fatto pagare 6 o 8 euro (non mi ricordo) un mojito. A Marostica. Sei o otto euro? Ma siamo pazzi? Mai più! VERGOGNIA!!! Il mio anatema funzionò a quanto pare, dato che ieri sera ho notato che il posto ha cambiato non solo gestione, ma pure nome. Mwahaha, mai mettersi contro la sottoscritta. Prima o poi cambierete nome e gestione!
Tuttavia non devono aver imparato del tutto la lezione, dato che i cocktail hanno ancora prezzi inaccettabili (manco fossimo a Milano). Così, andando al risparmio (avevo solo monete nel borsellino), ho ordinato un enigmatico "spritz all'ananas". Nel listino ti spingevano ad ordinarlo con un irresistibile "Prova i NOSTRI spritz!".
Ok, proviamo, chi sono io per oppormi a questo suadente imperativo a 2 euro?
Ho pensato che prosecco + succo all'ananas fosse un buon mix.
La triste fine di questo racconto è che nello "spritz" non c'era prosecco. Non c'era neanche un qualsiasi vino bianco. C'era solo sciroppo d'ananas, ghiacchio e... boh, forse acqua gassata. Oppure hanno usato un vino che non si sente, indistinguibile al palato.
Pazienza, intanto il posto si becca il mio secondo anatema (per questo spritz farlocco e per il dj che, in un locale VUOTO, ha imperversato con un suo mix in stile Daft Punk dei tempi peggiori, che ha smesso - abbassando anche notevolmente il volume- solo una volta che ce ne siamo uscite. Non si fa.). Cadranno meteoriti o vasi di fiori. Io vi ho avvisato.
Ma ridimensioniamo i toni, in fondo sono pur sempre una ragazza di buon cuore. Dopo un buon sonno ristoratore, fortunatamente non guastato da scosse telluriche come sabato scorso, stamattina, con rinnovata fiducia nel mondo, ho deciso che non aveva senso starsene a letto. E così sono andata in piscina.
Nessun imprevisto, solo un'anziana che mi si avvicina mentre sto consegnando il buon per l'ingresso gratuito in segreteria e mi chiede: "Scusi signorina! Lei sa dov'è il bocciodromo?".
O_O oddio, che combo! Una vecchia + richiesta informazioni + bocciodromo!
"No signora, non lo so...provi a chiedere qui, ai ragazzi" (della segreteria, ndA).
"Ah, non è di qui..."
E mi passa davanti!
No, ma scusa eh! Te e il tuo bocciodromo! E l'educazione? 'Sti anziani non hanno più il rispetto per noi giovani!

Commenti

Anonimo ha detto…
il bocciodromo... mwawawawa

Fu

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.