"Quel tipo lì non è mica tanto bravo"

Ieri pomeriggio, prima di rincasare dopo il lavoro, mi sono fermata in un negozio chè dovevo comprare un paio di cose.
Il negozio era praticamente vuoto fatta eccezione per la commessa e un tizio che quando sono entrata stava guardando dei collant (?!).
Ad un certo punto sento una voce maschile che chiede alla commessa quale delle due casse sia aperta. Mi giro e vedo che nel negozio c'era anche un terzo cliente, un tizio molto basso che non avevo visto perchè nascosto dagli scaffali, tutto vestito in jeans.
La commessa non era alla cassa, stava sistemando un espositore vicino alla vetrina. Il tizio in jeans, invece di posare i suoi acquisti alla cassa, le si avvicina facendo finta di guardare uno scaffale e le dice, a mezza voce, senza guardarla: "Attenta, quel tipo lì non è mica tanto bravo...". La commessa si gira, guarda il tipo in jeans, poi cerca con lo sguardo l'altro tizio che proprio in quel momento guadagna l'uscita e se ne va, senza aver comprato niente.
Al che il tizio in jeans comincia a raccontare:
"Prima ero al supermercato X, e c'era anche quel tizio. Continuava a guardarsi in giro e a guardarmi. E io mi sono accorto che aveva preso qualcosa. Poi mi sono rigirato, e quando l'ho guardato di nuovo, l'ho visto che stava masticando! Magari mi sbaglio, ma può darsi che si fosse messo qualcosa in tasca! Quando sono uscito dal supermercato lui mi ha seguito fino a qui, continuando a guardarmi!"
La commessa:"Beh, allora forse dovresti essere tu a fare attenzione...".
Quasi-crimine in diretta, manie di persecuzione, sospetti e persone diversamente alte vestite in modo discutibile: altro che Twin Peaks.

Commenti

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.