Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2012

Bye bye Splinder.

Immagine
Oggi chiude Splinder.
E chi se ne frega, verrebbe da dire, tanto io il mio blog ce l'ho su Blogger e, come diceva un tizio che conoscevo, "è difficile che Google chiuda". -Ocio desso! (autocit.)-
Tuttavia un po' mi dispiace, c'è una certa tristezza NELL'internet in queste ore.
Leggevo un sacco di blog su splinder, la maggior parte è rimasta, non han fatto altro che cambiare piattaforma e/o mettersi in proprio sganciando soldi per un proprio dominio.
Alcuni blog potevano pure sparire, diciamoci la verità :D, ma son rimasti pure quelli.
Blogger è una piattaforma un po' meno sicura adesso.
Volevo condividere un bel pezzo al riguardo della chiusura di Splinder ma volevo prima chiedere il permesso all'autore e data l'ora... dubito che mi risponda in tempo utile e io adesso chiudo e vado a dormire.
Magari ve la propongo nei prossimi giorni.
Bye bye Splinder, meno male che nel 2004 non ho scelto te per il mio Atene.

I Perturbazione e il concerto che non ho visto.

Luglio 2005: vado apposta fino a Marcon (VE) solo per vedere finalmente dal vivo i miei idoli del momento, I Perturbazione.
Gennaio 2012: sono a Marostica con un'amica quando mi viene in mente che in un locale del centro suonano i Perturbazione. Entriamo, saliamo le scale e in cima vediamo un tizio che vende i biglietti.
I biglietti.
Bisogna pagare per entrare.
Ci giriamo, riscendiamo le scale, usciamo e andiamo in un altro locale.
Nel 2005 ho rotto le scatole a tutti con 'sti Perturbazione. Ho fatto km per andarli a sentire suonare e ora che li avevo vicino casa, li ho snobbati.
Come cambiano le cose col tempo. Saranno anni che non li ascolto più.
E nel frattempo sono diventata pure più tirchia.

Sotto il vestito, niente (Padana version).

Vi ricordate quando ho parlato della tizia che stava per uscire dallo spogliatoio in mutande?
O di quando ho raccontato dell'altra ragazza che teneva gli slip nella tasca del cappotto?
E me la ridevo, bonariamente, sia chiaro, ma me la ridevo pensando "Ah! La gente a volte è così bizzarra e sbadata, ah ah ah, scriviamolo in un post".
Ecco, un'altra volta imparo a star zitta e a far tesoro degli errori degli altri.
Cosa è successo ieri sera in piscina?
E' successo che esco dalla vasca mogia mogia, chè da lunedì cambio istruttore e mi dispiace perchè mi trovavo bene con quello che avevo.
Faccio la doccia, sempre mogia mogia.
Metto l'accappatoio, apro lo zaino per recuperare i vestiti, sempre più mogia...
Ehi aspetta: ma... manca qualcosa...
Manca l'intimo, che in una flashante immagine, vedo sulla sedia dell'antibagno di casa mia.
Mi giro verso la mia amica:"Indovina cosa mi sono dimenticata?" :-(
Vabbè, che ci posso fare, mi vesto senza, tanto poi vado …

Missione "Testimone"/2

Chi l'avrebbe mai detto: son qua che guardo abiti da sposa sul web.
Sono tormentata dalla paura che questo blog si trasformi in una specie di appendice (santo cielo cos'ho scritto, ora mi verrà mal di pancia) del forum di AlFemminile.
Dovrei proporre anche altri temi, meno stucchevoli, anche se mi è stato detto che non sarebbe un male prendere la piega di AlFemminile, riceverei un sacco di visite in più.
Boh, ci penserò.
Nel frattempo portate pazienza.
La ricerca dell'abito da sposa continua. All'atelier abbiamo fatto delle foto alla futura sposa. Riguardandole poi con calma a casa sono venuti un sacco di dubbi sia a lei, che a me.
Così le ho suggerito di andare a vedere in qualche altro negozio (e pure la futura suocera ha dato lo stesso suggerimento).
Neanche da dire che io sono felicissima, l'ho già detto che è troppo divertente? Altro che Gira la Moda!
Ho appena finito di scriverle al riguardo, su facebook. Solo che ora m'è venuto un dubbio: il suo ragazzo ha liber…

Missione "Testimone"/1

Inauguriamo un nuovo tag: "Missione Testimone". No, non ho assistito ad un delitto, quando dico "testimone" intendo testimone della sposa perchè, udite udite, sono stata investita dall'onore/onere di fare da comare ad una mia cara amica che si sposa a fine agosto.
Non mi sembra di essere all'altezza di cotanto compito ma poi mi rinfranco pensando a tutti quei film in cui due si vogliono sposare di corsa ma siccome servono i testimoni, raccattano dei tizi a caso e così tutto può procedere regolarmente e vissero felici e contenti, quindi non è che ci voglia tanto a far da testimone a qualcuno.
Nel mio caso non sarà così semplice, mi aspettano un sacco di incombenze!
Alcune anche piacevoli, altre che boh, non so come farò, ma ne parlerò più avanti.
Per iniziare alla grande, sabato ho accompagnato la mia amica in un primo tour per scegliere l'abito da sposa. Che dire? Quanto mi sono divertita :D
Fosse stato per me le avrei fatto provare tutti gli abiti possibili…

Visita la Terra Santa: è in offerta!

Parrebbe che mi sia messa a vendere pacchetti per pellegrinaggi in Terra Santa, o addirittura che la stia cercando di vendere ad un gruppo di giapponesi. Invece ho solo ripreso un link pubblicitario su Gmail.
Spero che funzioni come specchietto per le allodole ed attiri un sacco di persone nel blog.
In realtà vi parlerò della piscina, come al solito.
Ieri la tizia fashion ha dimenticato la cuffia in spogliatoio.
Uscita 5 minuti prima dalla piscina, quando sono andata a cambiarmi io già era semivestita e si stava asciugando i capelli. Dalla premura nel rivestirsi e dall'abbigliamento (scarpe con super tacco, calze, ecc...), io e una mia amica abbiamo dedotto avesse un qualche appuntamento importantissimo.
Forse proprio per la fretta ha dimenticato la cuffia sulla panca dello spogliatoio. Per fortuna che esistono anche persone oneste negli spogliatoi, che quando trovano un oggetto incustodito/dimenticato/smarrito, non se ne appropriano indebitamente, ma lo prendono e lo mettono nell'…

Doodle or die e la buona educazione.

Da qualche giorno mi diletto su Doodle or Die. Cos'è, mi chiederete voi?
Praticamente vi viene dato un tema a caso, e voi lo dovete disegnare. Oppure vi appare il disegno fatto da un altro prima di voi a cui dovete dare un titolo.
Il tutto crea una simpatica reazione a catena che può prendere pieghe imprevedibili. Per dire mi era stato chiesto di disegnare una cameriera, dopo qualche passaggio, disegni distorti, gente che non capisce gli scarabocchi fatti da quello prima, si è arrivati al disegno di un drago che piange.
Veramente esilarante, c'è da perderci le giornate.
Se non fosse per 3 tipologie di utenti deleteri: i razzisti, gli erotomani e quelli che non hanno voglia di disegnare e quindi fanno scarabocchi, rovinando le catene. Ah, e poi ci sono anche i pazzi, ad esempio ieri c'era uno fissato con la Finlandia, oggi invece (magari è lo stesso) c'è un tizio che continua a disegnare un cocomero sotto radice.
Così cerco di dare il mio contributo eliminando i contenuti ra…

Un saluto a chi mi legge quasi ogni giorno da Concorezzo o zone limitrofe!

Sto tremando. Non dal freddo, ma per il timore che nevichi. Odio la neve. Non mi stava simpatica neanche da piccola perchè all'uscita di scuola i ragazzi vendevano i libri, non prima di avermi presa a palle di neve. All'epoca, quando andavo a scuola, non nevicava mai abbastanza perchè la chiudessero facendoci rimanere a casa. Nevicava un po'. Così a scuola ci si doveva andare comunque per poi sorbirsi una lapidazione in salsa neve-sporca.
Ora che lavoro e mi sposto con l'auto, la neve mi è ancora più invisa. Anche perchè non ho mai visto tanta neve come negli ultimi 9 anni. Non è passato un inverno senza neve, senza che la sottoscritta si sia trovata a rischiare la vita per portare a casa la pagnotta.
Ci sono un sacco di vecchi post che lo testimoniano. Ghiaccio, neve, incolonnamenti, auto fuori strada (non la mia per fortuna), tempeste di neve ghiacciata.
Mah, vedremo, in qualche modo me la caverò. O al massimo al primo addensarsi di nubi butterò giù due righe di testame…

Grandi acquisti con questi saldi 2012: il Taglia Mela!

Immagine
Avevo pensato a tutt'altro titolo ma non volevo dar adito a facili e dolorosi doppisensi.
Quello che vedete qui sopra è veramente un utilissimo utensile da cucina: il taglia mela.
Diciamoci la verità: quant'è alienante tagliare a spicchi una mela con un normale coltello? Come se non ci pensasse già la vita di tutti i giorni ad ammorbarci con le sue banalità e storture (non so cosa sto dicendo ma volevo usare il termine "storture" a tutti i costi).
Così ieri pomeriggio ho fatto il grande balzo in avanti e ho deciso di agevolare la mia attività di tagliatrice di mele con un oggetto creato ad uopo: il taglia mela!
Altro che cucchiaini per mangiare il kiwi!
Addio sopravvalutati svuota ananas!
W il taglia mela!!!

Non sono riuscita a bissare Microchip emozionale.

Rinnovata l'iscrizione al corso di nuoto. Altri neurini che se ne vanno più veloci della luce. Ma sono soldi ben spesi, poco ma sicuro.
O almeno questo è quel che voglio farmi credere, nonostante ogni volta prima del corso il mio livello di svogliatezza raggiunga livelli elevatissimi: ieri sera volevo nascondermi dietro la fila di armadietti e aspettare lì la fine della lezione.
Poi però me la son gestita bene, ho passato 40 minuti fendendo l'acqua con poderose bracciate...e poderose bevute d'acqua -_-. Ci ho dato proprio dentro, tanto che alla fine mi girava la testa ed ero veramente rintronata e stanca. O forse non ho fatto niente di speciale ed è solo l'effetto dell'acqua che mi è entrata dalle orecchie :D.
Mi ero sbagliata, il corso non finisce settimana prossima, ma quella dopo ancora, quindi posso risparmiarmi l'ansia preventiva. O riservarla agli incubi che ho ultimamente, da dopo che ho avuto l'influenza: nel sogno vedo un essere umano con la testa gro…

Le piscine non scappano.

E' ricominciato il corso di nuoto dopo la pausa per le festività.
Mi chiedevo se in due settimane non fosse più che plausibile dimenticarsi tutto invece mi sono trovata tranquillamente a mio agio a sguazzare in piscina.
Non prima di venire sgridata dall'istruttore per essere arrivata in ritardo a lezione.
Comunque il mio problema attuale si chiama "respirazione". Pare impossibile ma devo imparare a respirare mentre nuoto. Io contavo di sfruttare i miei polmoni d'acciaio e invece no, non posso trattenere il respiro, devo impare a respirare mentre nuoto. Il che vuol dire che devo capire come fare a non bere ettolitri d'acqua tra una bracciata e l'altra.
E' molto divertente, vi assicuro: muovo le braccia e mi dimentico di respirare; respiro e mi dimentico di fare la bracciata (e vado sotto).
Da sottolineare che nuoto sempre vicina al bordo così in caso di panico (quindi sempre) ho un appiglio sicuro.
Insomma, piccoli progressi ci sono ma contate che fra 2 set…

Grazie lampone.

Solo dopo una gelatina al lampone trovo il coraggio di aprire la bacheca di blogspot per annunciare al mondo (!) il mio ritorno in ufficio.
Non posso lamentarmi di essere tornata al lavoro, dato quel che si sente in giro riguardo le persone che un lavoro non ce l'hanno più o lo perderanno a breve.
L'influenza è passata e ho avuto anche l'occasione di fare una rapida sortita per negozi per saggiare questi fantasmagorici saldi. Dunque non mi posso lamentare se stamattina al solo pensiero di dovermi alzare m'è venuto un mal di stomaco di tutto rispetto. C'è gente che in questi giorni se la passa decisamente peggio di me, in quanto a problemi di salute.
Morale della favola, non mi posso lamentare, non posso che essere felice e contenta.

Il buongiorno non si vede dal mattino.

Immagine
Si vede dalla notte. Insonne, passata a tremare per il freddo, lamentandosi, bevendo tè caldo contro il mal di stomaco. Ricordo di aver pensato, nel delirio causato dalla febbre alta:"Ma, se tolgo la corrente allo stomaco, non dovrei più sentir male."
Certo Lucia, togli la corrente allo stomaco, sicuramente funzionerà.
Non ha funzionato, e quindi ho passato due-tre giorni che ricorderò sicuramente. Innanzitutto perchè mi hanno fatto capire quanto importante sia la salute, lo stare bene, il non dover temere il peggio ogniqualvolta ci si reca il bagno...
Mi fermo qui, tranquilli, questo è il peggio che leggerete sulla vicenda.
Cos'altro mi ha lasciato questo breve quanto virulento morbo?
La repulsione per il 90% dei cibi. Ho vissuto per 2 giorni solo a yogurt, mele, mandarini, acqua, tè. E basta. Tutto il resto: schifo.
Oggi ho azzardato un piatto di pasta. E basta.
Dai magari un'altra cosa positiva è che questa mancanza di appetito mi farà perdere qualche chilo (magari 20-…