Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2011

Insettini.

Stamattina mi sono svegliata appena in tempo da uno strano incubo in cui io e un gruppo di altre persone ci dovevamo difendere dall'attacco mortale di alcuni misconosciuti insettini rossi. Inutile scappare, chiudersi a chiave, tappare le finestre o schiacciarli: questi trovavano sempre il modo di raggiungerti o di sopravvivere ricomponendosi. Poi ok, non erano molto veloci quindi uno aveva tutto il tempo di scappare, ma prima o poi quei maledetti insettini ci trovavano di nuovo. Ora che ci penso bene mi ricorda molto gli attacchi dei Cyloni, ogni 33 minuti. O qualsiasi altro film coi mostri indistruttibili.
Sfido che ora sono rintronata. Ho sprecato tutta la mia intelligenza, astuzia e prontezza di riflessi per sopravvivere agli insettini del sogno.
Pensate se la vita vera fosse quello che sognamo e i sogni veri fosse la vita di tutti i giorni: altro che Matrix! Magari ora sto dormendo e sto sognando di essere in ufficio che aspetto arrivi l'ora di andare a casa. Poi stanotte …

Basterebbe un temperino per tornare ad un clima temperato?

Ieri sera dando un'occhiata alle chiavi di ricerca che portano al mio blog, ho pensato che, dato il blocco degli script che ultimamente mi contraddistingue, potrei comunque fare del bene al prossimo. Vi spiego subito come.
Nel corrente mese di agosto ben 4 persone (quattro!!!) sono arrivate nel mio blog cercando "pervinca colore". Ora, perchè fare la solita cosa di commentare le chiavi di ricerca sfanculando le persone che in buona fede fanno una ricerca sull'internet e poi, ahiloro, finiscono nel mio blog, dove, diciamoci la verità, non troveranno mai una risposta sensata?
Basta con questa cattiveria gratuita.
Perciò ora scriverò una volta per tutte qualche info sul color pervinca.
Siccome io voglio essere solo un modesto mezzo per la vostra erudizione, mi limito a copia incollare da wikipedia (Che poi è quello che fa la maggior parte della gente, solo che non lo dice):

Pervinca:
"Il pervinca è il colore dell'omonimo fiore.

È una sorta di celeste-violetto va…

L'hanno già scritto altri.

Immagine
Volevo scrivere un bel post simpatico riguardo una parola che ho scoperto leggendo un libro di David Sedaris ("Me parlare bello un giorno"). La parola in questione è "keraunothnetofobia" che identifica la paura che i satelliti artificiali ci cadano addosso. Ma facendo una ricerchina nell'internet ho scoperto che ci sono post addirittura del 2006 nati con lo stesso intento, ossia di dire "Ehi gente, sapevate che la paura che i satelliti cadano si chiama...". Tutti post di gente che ha letto lo stesso libro che ho letto io (lo si capisce da altri riferimenti).
Ok ragazzi, avete già detto tutto voi. Torno in branda, non ho dormito per 48 ore, devo recuperare un po'.

Quale colore di smalto è più adeguato per un funerale?

Immagine
La domanda è mal posta.
Spiegone: domani mattina mi aspetta un funerale. Ai piedi ho uno smalto rosa Barbie, rosa caramella, rosa insomma.
Lo tengo? Lo levo e ne metto un altro, magari verde scuro o nero?
Forse non dovrei farmi tutti questi problemi sul colore dello smalto, ma farmi tanti problemi è la "mission" della mia vita. Preoccuparmi sempre, di tutto, fasciarmi la testa all'inverosimile, tanto che se girassi con un turbante nessuno noterebbe la differenza.
Qualcuno mi accuserà di tornare troppo spesso sul tema della morte. E' vero, è un argomento ricorrente di questo blog. Come ricorrente sono le mie giustificazioni al riguardo, invero inutili dato che non devo rendere conto a nessuno (mica mi pagano per scrivere post allegri o per fare marchettoni alle lamette da barba o alle lavatrici o alla peperonata).
Un funerale dicevamo. Una cerimonia dove vai e nessuno ti guarda male se piangi in pubblico, dove non sai se piangi per il morto o per te stesso o per il fa…

"La vita è come il tris: l'unico modo per vincere è non giocare."

Immagine
Nooo, tramite il blog de "Il morto del mese" scopro or ora che è morto l'attore che interpretò il vescovo cattivo in LadyHawke! Povero John Wood :(
Malnata morte, ogni giorno che passa ti odio sempre più.

Comunque il post non era per parlarvi di morte, o comunque non solo. Era solo per dire che:
- tutti i libri de Le cronache di Narnia
- scorpacciate di rucola
- collegamento adsl ballerino e disponibile solo la sera
- ambientarsi alle ferie, chè mi ero dimenticata cosa succede nel mondo durante la settimana, quando di solito sto in ufficio
- Death on the Nile (è un videogioco)

... tengono la Luci vostra lontana dal blog.


Il fenicottero.

Immagine
Ovvero, com'è iniziato male questo agosto.

"And one day we will die
And our ashes will fly
From the aeroplane over the sea
But for now we are young
Let us lay in the sun
And count every beautiful thing we can see
Love to be
In the arms of all I'm keeping here with me"