Terremoto nel Bronx.

Inutile girarci intorno. Oggi pomeriggio stavo in ufficio a lavorare quando sento tutto un vibramento: scrivania, vetri, armadio... e un rombo cupo all'orizzonte. Come quando passa un autoarticolato in zona artigianale. Solo che, non so, dentro di me avvertivo un certo non so che, e poi dalla finestra non avevo visto nessun camion passare.
Allora ho pensato che magari niente niente fosse stata una scossa sismica...
Poco dopo, il tam tam su Facebook e un articolo del Giornale di Vicenza confermano ciò che nel profondo del mio pancreas avevo già intuito:

"Scossa sismica nell'Alto Vicentino
2,6° Richter, la gente in strada"



...E la Lucia in ufficio, come se niente fosse, a pensare a camion o a non meglio identificate esplosioni.
Pensate cari lettori, non avvertivo un terremoto da molti molti anni.
Solo in altre 2 occasioni avvertii la terra tremare.
La prima volta facevo le medie. Ero in classe, durante una lezione di matematica, quando ad un certo punto sento la sedia che si muove e allora mi giro e mentre sto per dire al ragazzino seduto dietro di me di smetterla di spostarmi la sedia, sento gli altri gridare "Il terremoto! Il terremoto!".
La seconda volta penso fosse sempre molti anni fa, era il giorno di Pasqua ed ero a tavola con la mia famiglia quando sentimmo un rumore strano e il lampadario comincio a dondolare. Così tutti fuori in cortile. E buona Pasqua.
Brutta sensazione eh.

Commenti

Emix ha detto…
L'unico terremoto di cui ho memoria avvenne trooooppi anni fa, quando ancora viveno in terronia.

Mia nonna, che nel catastrofico sisma di Messina del millenoventoebhò perse suo padre, era molto turbata dai movimenti tellurici percepibili anche dagli umanidi, così, sebbene le scosse fossero appena percebili e per altro difficili da distinguere dall'incedere dell'aerofagia di suo marito, mi scaravento fuori casa raccomandami di correre fino a uno spiazzo vicino e stare lì fin quando la terra non avesse smesso di tremare.

Poi mio nonno smise di scoreggiare e cenammo tranquilli come ogni altro giorno.
Luci ha detto…
Ah! Che aneddoto commovente!

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Lo scaldanaso esiste!

Si fa presto a dire "catena"...