Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

La passione per i giochini mi ha quasi fatto arrestare.

E' successo che ero dentro questo centro commerciale pieno di esseri umani che non mi hanno lasciato dare un'occhiata in santa pace alle robe nei negozi. Un bel momento ero lì che mi aggiravo tra i bancali del reparto giocattoli, avevo perso di vista un attimo i miei amici ma non me ne importava perchè ero indaffarata a cercare un qualche pupazzo parlante con il tasto "Provami!" da provare.Insomma dicevo ero lì tra queste scatole di giocattoli sistemate alla bell'e meglio su questi europallets, svolto l'angolo superando una mamma con due bambini. La donna è accovacciata e sta spostando scatole non ricordo se di camioncini o costruzioni. Mi fermo a guardare il contenuto delle altre scatole, distolgo per una frazione di secondo lo sguardo e lo lascio spaziare quando mi sento franare addosso decine di scatole. Minsk che figura! Ora tutti penseranno che le ho fatte cadere io ma non è possibile dato che non le avevo manco sfiorate! La mamma accucciata di cui sopra …

Cristalli di morte.

Buongiorno cari amici, nel giorno che potrebbe vedere l'ultimo post scritto dalla sottoscritta.
Come saprete, a meno che non viviate dentro un armadio e vi abbiano appena liberato, sta nevicando.
Morirò, c'è poco da dire. Sono venuta al lavoro con Alonso, l'auto più vecchia di casa. Mentre arrivavo in ufficio ho iniziato a sentire un odore di qualcosa di surriscaldato. Ho abbassato il riscaldamento. Ma se fosse qualcos'altro? Mi troverei con l'auto in panne mentre infuria una tempesta di neve che manco ai tempi di Oliver Twist si sognavano.
Fantastico. Fortunatamente, se dovesse succedere, ho delle mentine in borsa. Con quelle dovrei resistere qualche giorno.
Ricordo un film in cui c'erano sti due in una baita dispersa nel bel mezzo del nulla. Inizia a nevicare e questi due poveracci si trovano bloccati. Beh, pensano, poco male, abbiamo le provviste. Riso e tonno. Ogni giorno riso e tonno. Lei ad un certo punto sbrocca perchè non ne può più di riso e tonno. Che tra…

Quando c'è la salute.

Già, e non quando c'è? Non potete immaginare: mi è tornato il raffreddore!
Sabato mattina mi alzo stanca e stravolta dopo una litigata notturna, metto a posto la mia cameretta, mangio controvoglia, mi cambio, vado a casa di un'amica. Stavo bene. Fisicamente intendo, di salute.
Poi tornando a casa mi fermo al supermercato. Il segnale di qualcosa che non va appare lampante: non ci sono i sacchetti di arachidi già pronti. Devo riempirlo da me il mio sacchetto. Il bello è che la cassettina con le arachidi è vicino all'entrata. La porta continua ad aprirsi (mentre quando ero entrata io avevo dovuto fare un passo indietro e riprovare perchè non si era aperta) e chiudersi, entra gente, e io sempre lì a riempire sta saccoccia, per un tempo che a me è sembrato lunghissimo. Ma stavo ancora bene, quindi ho preso il resto della roba sulla lista vip della spesa, e sono andata alla cassa. Anche qui un altro segnale. La cassiera, una giovane ragazzotta che lavora lì da poco ha i capelli sp…

Ho pochi soldi da spendere ma devo leggere 20 libri entro fine anno.

Ciao amici e/o lettori occasionali dell'Atene. Ho bisogno di voi. Se avete letto il titolo avrete capito di cosa voglio parlarvi. I dicotiledoni. Ahahah, no dai scherzo, più banalmente mi servono dei consigli di lettura. Siccome mi bullo di leggere tanti libri, potete immaginare con quale orrore qualche giorno fa mi sono resa conto che ero ben lungi dal raggiungere il mio obbiettivo di minimo 20 libri letti in un anno. Agli inizi di novembre infatti ero solo a quota 10. Ridicola! Così mi sono messa di buona lena a recuperare un po' e solo nel corrente mese ho letto 6 libri. Ma non potevo svegliarmi prima invece che farmi prendere da questa bulimia dell'ultima ora? Comunque ora sono al punto che a casa mi rimane un solo libro da leggere. Poi mi ritroverò a secco. Quindi domani ho una mezza idea di andare in libreria. Cosa mi compro? Mi piacerebbe l'ultimo di Federico Rampini. Ma in alternativa? Dai, miei cari 25 lettori (see, te piacerebbe), consigliatemi! Ah, se non dormite la n…

Dai girami! Dai girami!

Immagine
Stavo parlando con un amico di come Bubble Town: Party Planet, versione evoluta di Puzzle Bubble, sia al momento il mio metadone e di come vada pazza per i peluche che parlano. Non so resistere, se in un negozio di giocattoli o al supermercato vedo uno di quei pupazzi con scritto "provami!" sulla confezione, devo provarlo! Comunque tutto questo parlare di pupazzi parlanti mi ha fatto ricordare che io ho LA bambola parlante.
Ok, qui sembra la versione "zingara" di Bebi Mia (è un po' sporchina per via della polvere e le manca una scarpina, e pure il divano old style non aiuta), però se solo avessi le pile, farei un video in cui potete sentirla parlare! Non la trovate inquietante di brutto? L'ho appoggiata sul divano di fianco alla scrivania col pc ed ogni tanto mi giro di scatto a guardarla e mi sembra che si sia mossa... Mi domando come facessi da piccola a non averne paura. In realtà da piccina non avevo tutto 'sto senso materno e mi vergognavo un po' a…

Prestigiosi riconoscimenti.

Domenica sera ero a cena a casa della mia amica siriana. Mentre eravamo a tavola, i suoi genitori stavano guardando con gran interesse una misconosciuta manifestazione su un altrettanto sconosciuto canale satellitare arabo.
Sembrano i Telegatti. Su un palco, una ragazza in un elegante abito da sera, introduce vari ospiti.
Scopro che si tratta della premiazione nell'ambito del Festival del cinema di Damasco.
Compare una signora di mezza età e il padre della mia amica attira l'attenzione della moglie dicendole:"Guarda! E' ..." segue nome di una famosa (scopro) attrice siriana.
Mi spiegano che è molto conosciuta, ha fatto un sacco di film...50 anni fa O_O.
Ora, sta tizia dimostra al massimo 60 anni, quindi resto un po' perplessa. Al che, la madre della mia amica dice "Beh, è molto vecchia, avrà 90 anni!".
90 anni?! Interviene il padre "No, non 90, meno... 87-88".
Vi assicuro che non li dimostrava affatto.
"Eh, ha fatto molti interventi estetici&…

La misura del caos.

"E sta per finire un altro week end..." cantavano gli 883 nei bei tempi che furono, catturando alla perfezione la sensazione di ... ah ma che cavolo sto scrivendo?Insomma è domenica notte, o lunedì mattina per i più pignoli e siccome non ho sonno mi sono detta:"Aggiorna il blog che domani avrai il solito blocco degli script". Oggi pomeriggio mi sono data ai lavori casalingui. Ossia ho messo in ordine il cassettone delle mutande. Per colore! Le ho ordinate per colore! Fa molto "detective Monk". Almeno finchè l'entropia non tornerà a prendere il sopravvento. Prima ancora avevo creato un mini espositore per orecchini ricavato dal retro di un block notes, ispirata da quello che avrò sicuramente visto in qualche bancarella al mercato (oppure vendevo bigiotteria in una vita precedente). Poi ho spolverato i libri, con un pennellino, li ho puliti uno ad uno da un leggero (leggii "gatti di polvere") strato di polvere, controllandoli uno ad uno, come una…

Gabbiani inspiegabili hanno preferito casa mia al mare.

Innanzitutto ho appena attivato non so cosa di blogger, dei suggerimenti via mail forse? Ho cliccato pensando che si sarebbe aperta una pagina esplicativa invece non s'è aperto un bel niente (forse per solidarietà col mio blog, che pure lui non s'apre).Ma non è di questo che vi voglio parlare (ma se qualche altro blogger che usa Blogger -ahah- sa di cosa sto parlando e ha capito di cosa si tratta e vuol spiegarmelo gliene sarò grata). Praticamente sapete tutti dell'alluvione qui nel vicentino. Fortunatamente la mia zona è stata risparmiata dal casino maggiore. Si sono allagati i campi e nonostante non piova da 2 giorni, l'acqua è ancora lì. In particolare nel laghetto formatosi per l'occasione nel prato davanti a casa mia da ieri ci sono un sacco di gabbiani. Sì. Gabbiani. Ora mi sono chiesta: come hanno fatto i gabbiani a sapere che davanti a casa mia c'era un campo allagato pieno di vermi schifosi che affiorano (perchè è risaputo che quando piove tutti quei lo…

Piove da tutte le bisettrici.

Immagine
Cosa fa notizia? La pioggia? No cari amici, perchè io ho 27 anni e di robe così ne ho viste (ok non mi ricordavo tanta acqua così in centro a Vicenza ma solo perchè forse è successo che facevo le elementari e la mia memoria ha selezionato i ricordi in modo che gli eventi metereologici non rivestono tutta questa importanza... a parte per le nevicate, ma solo perchè poi mi prendevano a palle di neve e tornavo a casa fradicia e umiliata). Non è la prima volta che il fossato vicino casa mia si ingrossa fino quasi ad esondare, o che i campi si riempiono d'acqua o che la cantina sottoterra si allaga. Niente di nuovo sotto il sol... sotto le nuvole. Comunque stamattina da brava sono andata al cimitero e mi aspettavo di vedere la Breganze bene ed ero un po' preoccupata perchè mi ero vestita di corsa e avevo ancora i capelli messi male, reduci dalla sera prima. Invece no, c'era gente normale che andava a rendere omaggi ai proprio cari sui loro sepolcri. Come mia nonna che mi guardav…