Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2010

Se compri una lavatrice, usi un nuovo deorante e mangi peperonata, devi essere proprio scemo per non essere felice.

Mio fratello mi ha comprato una memory card per il cellulare. Sto passando la serata a schiaffarci dentro più canzoni possibili. Santo cielo non ero così felice da tempo immemore. Prima ho messo le cuffie e ho fatto partire il lettore del cellulare. Pura beatitudine. Voi non potete neanche immaginare che gioia. Ascoltare in bagno o in camera canzoni che, essendo nel pc, non potevo che ascoltare al pc. No, non mi potete capire, voi coi vostri iPod, coi vostri lettori mp3, con le vostre casse wireless non potete proprio capire. E' come quando mi regalarono la casa di Barbie, o quando, tornata a casa dalla gita di 5a superiore scoprii che i miei avevano comprato un pc.Ora capisco perchè la gente va pazza per ascoltare la musica nelle cuffie. Cioè lo sapevo già, anche io ho avuto il famoso walkman, ma questo è tutto diverso, qui ho ore e ore di canzoni. Ho scoperto l'acqua calda con anni di ritardo, ok, ne sono consapevole. Ma come dice l'anonimo lettore, chi se ne frega. La …

Raffredada.

Stamattina mi sono svegliata col classico sentore di morte, gola che brucia e naso che perde come un rubinetto.Questo perchè? Tutta colpa di Padre Pio. Ieri sera mi stavo asciugando i capelli col phon, nel bagno al piano di sotto. Ad un certo punto con la coda dell'occhio mi è sembrato di vedere un movimento dietro la porta. E poi ho sentito quella strana sensazione, come un cambio di atmosfera, degli spifferi d'aria che prima non c'erano, lo sportello dell'armadietto del bagno che all'improvviso si apre... Mancava il profumo di malva e fiori e poi c'era tutto l'occorrente per un pre-apparizione di Padre Pio. Non che mi sia mai successo di assistere ad un fatto del genere, l'ho letto su Oggi (o sentito a La vita in diretta) che tali apparizioni si preannunciano così. Potete immaginare la paura. Peccato che avessi ancora i capelli umidi e per quanto il mio phon sia bello potente, sapete com'è in questi casi (malnato Murphy), i capelli sembravano più bag…

Casi svolti di paghe.

Qualcuno di voi si ricorda i programmi del pomeriggio che davano su Mtv o su Tmc2 (o Videomusic) negli anni '90?Tipo quelli con Red Ronnie, o quei programmi di Mtv quando ancora non era Mtv Italia, e i vj parlavano in inglese. Tipo Dial Mtv ("chiedi il permesso a chi paga la bolletta"), durante il quale mandavano in onda i 5 video più richiesti su Mtv. Sembra ieri, e invece. Ebbene a quel tempo tutti i video che passavano in tv mi parevano così belli: pure quelli di Ramazzotti o dei Backstreet Boys. O_o Che nostalgia. (Non tornerei indietro neanche se mi pagassero.) Mi ricordo che guardavo Dial Mtv mentre facevo la pizza. Cioè, pensateci, avrò avuto 13-14 anni e già ero in grado di fare una signora pizza fatta in casa, partendo da acqua lievito e farina, niente basi già pronte o robe surgelate. Una bambina prodigio negli ambiti più bizzarri. Tipo che non so quanti di voi a 9 anni sapessero guidare un trattore (ma allora mi domando perchè poi a 18 anni durante le lezioni di gu…

No, grazie non fumo. (Ma chi è che non fuma?!)

A 15 anni mia cugina cambiò di brutto: iniziò tutto ad un tratto a sentire il bisogno irresistibile di truccarsi, di andare in discoteca, di uscire coi ragazzini e, ovviamente, di fumare.
Un bel giorno venne a casa mia portando con sè un pacchetto di sigarette. Siccome io abito in mezzo ai campi mi disse che povevamo andare in un posto nascosto a fumare! Wow... La trovai subito un'idea del cacchio, ma tant'è, andammo lontano da casa (sotto la scarpata della superstrada, aldilà del tunnel che divide la mia vastissima proprietà) e lei tirò fuori questo pacchetto, prese una cicca e mi disse di prenderne a mia volta. Io non volevo fumare, non sapevo manco da che parte cominciare: e se mi fossi soffocata col fumo? E poi avevo ben in testa quella striscia dove Mafalda, dopo un po' che osservava il padre fumare gli chiede:"Papà, cosa fai?" e lui:"Sto fumando Mafalda. Perchè, non si vede?" e Mafalda:"Ah. E' che mi sembrava che fosse la sigaretta che si …

Penso (spero) che un incubo così non ritorni mai più.

Stanotte sono andata a dormire, un po' arrabbiata per i fatti miei, per una discussione che non vi sto a raccontare.Dopo un po' mi addormento e inizio a sognare. Sono in una chiesa, durante un funerale. E' morta una ragazza che conoscevo, una mia compaesana, non un'amica stretta. Una conoscente. Finito il funerale usciamo (siamo io e mia madre) e aspettiamo il feretro fuori dalla chiesa. Escono le corone di fiori, e poi esce la salma avvolta in un telone di plastica. Viene poggiata a terra e il telone si apre. La ragazza è vestita con una canottiera e dei pantaloncini. Degli inservienti portano via i fiori ma la morta resta lì. Non c'è il carro funebre. Guardo mia madre e le dico:"E adesso dove la portiamo? Come si fa?!?". Qualcuno prova a richiuderla nel telone, ma gli arti prendono delle angolature innaturali, la gente si impressiona e urla. Così ricompongono il cadavere, lo stendono a pancia in giù e la gente fa finta che non sia morta. Altre ragazze le…

Che nervi! Non mi viene un titolo che si possa definire tale!

Noto molto nervosismo online, stu Twitter, Facebook, ecc... .
Che sia per il venerdì 17, che sia per la pioggia, che sia per quel che volete mi pare che basti poco per farvi arrabbiare.
Dai gente, state calmi.
Prendete me per esempio. Il pensiero più ansiogeno che avevo era trovare un regalo per mia cugina. Trovato quello ed eliminata quindi la fonte primaria di stress (al momento; perchè la mia principale fonte di stress è la morte e come fare per evitarla), ora sono qui che mi godo questa plumbea e grigia giornatina di metà settembre.
Succederà sicuramente qualcosa metterà alla prova la mia stabilità mentale. Da quando mi sono alzata già son successe molte cose fastidiose: ho dimenticato a casa gli occhiali da vista, e mi fanno male gli occhi; è da quando mi sono alzata che mi devo soffiare il naso ogni 2 minuti; ho la macchina in riserva e nessuna voglia di andare al distributore a fare benzina; non ho avuto tempo per pettinarmi stamattina, quindi la mia chioma al momento è un po',…

Sto aggiornando Quick Time e non so neanche perchè.

Purtroppo quando cerco di rivedere le esibizioni dei concorrenti di X Factor su Youtube, il video va sempre a scatti. Qualsiasi altro video no. Solo quelli di X Factor. Legge di Murphy? Semplice sfortuna? Ok, pazienza. Desisto.Come ogni settembre che si rispetti, anche quest'anno devo pensare a cosa regalare a mia cugina. Non solo devo scervellarmi a pensare a qualcosa che già non abbia (avete presente quando qualcuno ha già tutto? Cosa le regali? Semmai avresti tu bisogno di qualsiasi cosa, ma compi gli anni una volta sola all'anno), ma devo anche capire quando posso materialmente andare a prendere il suddetto regalo. Non mi resta molta scelta a dire il vero, quindi in teoria il problema non si pone: o domani o venerdì quando esco dal lavoro. Alle 18. Come dire, sempre ciapà pal colo, che si può tradurre con un "con l'acqua alla gola". E' da un po' che non vi aggiorno sulla mia salute, quindi approfitto di questo post che parla di tutt'altro per raggu…

Soprattutto perchè è gratis.

Oh che bella la partita a scacchi viventi di Marostica! Soprattutto per il fatto che vi ho assistito gratis, da una buona posizione (in gradinata ok, ma pur sempre una buona posizione) e con un tempo splendido.
Ora che l'ho vista penso a quanto son stata insulsa a non interessarmi prima, bollandola come "una roba da turisti".
Questa cosa del "gratis" ha un fascino potentissimo su di me (e vorrei vedere su chi non ne ha).
Prova ne sia il fatto che mi son messa a richiedere campioni omaggio, di prova, di qualsiasi prodotto cosmetico, profumo, o simili.
E ho scelto proprio il momento migliore per farlo: proprio ora che abbiamo problemi col postino.
I fatti sono questi: da un mese o poco più la posta ci arriva una volta a settimana (di solito al sabato), mentre una volta, bene o male ogni giorno ci arrivava qualcosa (tra riviste a cui siamo abbonati, comunicazioni dalla banca, bollette, ecc...). Non bastasse questo, il simpatico postino invece di mettere la corrisponden…

Faccio cose di cui mi pentirò.

A parte che una notte sì e una no, sogno di essere incinta.
Qualche giorno fa ho sognato che ero lì lì per partorire, con pensieri nefasti in testa tipo:"Ecco, ora mia mamma dirà che -oddio!- sono una ragazza-madre", ma soprattutto "Cacchio non ho ancora pensato ad un nome per il pupo! Con nove mesi di tempo mi sono ridotta proprio all'ultimo!". E giù a pensare nomi, e a dirmi che li dovevo pensare in fretta perchè ormai c'eravamo.
Stanotte, la stessa storia. Ero incinta.
Ma che è?
Così per distrarmi sto mandando richieste per ricevere campioncini gratuiti di qualsiasi cosa (shampoo, creme, profumi, ecc...).
Fra un po' di tempo mi arriverà a casa una tonnellata di roba (in mini confezioni da 10ml) e neanche mi ricorderò il perchè.
Ah, comunque, se è un maschio Robocop, se è femmina sono indecisa tra Shannendoherty o Patsykensit.

Le gioie dell'esser cattolici.

Sì, ce ne sono, e comprendono le feste diocesane. Che poi non per forza serve essere cattolici. Uno se fosse ateo domani farebbe vacanza pure lui, se vivesse negli ameni territori della diocesi di Vicenza.Ah, bella vita! Lamentatevi poi. Comunque il post qui presente era solo per rassicurare i miei amici, che sennò domani si preoccupano non vedendomi. E anche per risparmiare i soldi dell'eventuale sms di spiegazione, lo confesso. Beh, che dire, giovedì sarò di nuovo in pista quindi ho ben poco di cui bullarmi, ma almeno stanotte posso stare sveglia fino a tardi senza pensare "Oddio domattina mi sentirò male dal sonno". Avevo un sacco di buone intenzioni per stasera, tipo fare quelle robe da babbione come la maschera ai capelli (l'ho comprata nuova nuova oggi), oppure mettermi lo smalto. Invece non ho fatto nulla, causa visita parenti, causa pellagra (estrema pigrizia) e causa X Factor. Così mi sono messa al pc solo ora e non posso neanche tanto rilassarmi perchè ho pesan…

Luci at the concert: The Zen Circus.

Dopo un comodo sterrato, a 1300m di quota, in mezzo al nulla ho visto per la seconda volta in un mese gli Zen Circus "on stage" durante Adilos 2010. Peccato fosse buio e possa solo immaginare cosa sarebbe potuto essere un concerto con sullo sfondo la Valsugana. Il panorama, man mano che salivamo in macchina, incerte se avremmo trovato il posto o se non saremmo finite direttamente in cima al Monte Grappa, era una mAraviglia. Comunque, passiamo alle cose serie: Andrea Appino (degli Zen Circus, per i profani) mi ha detto che non dimostro quasi 30 anni, ne dimostro di meno. Da ieri sera sono ufficialmente una fan degli Zen Circus.

Strane idee.

Ieri sera stavo postando quando la connessione ha pensato bene di andare a meretrici. Però ho salvato il post, quindi se mi gira lo leggerete stasera o domani.

Mentre cazzeggiavo su Blogger sono finita nella sezione dedicata agli AdSense di Google. Guadagna, mi dicono. Sono sempre stata contraria alla pubblicità nei blog: è brutta da vedere e poi tanto, per gli accessi che ho io, guadagnerei ben poco. Insomma la pubblicità è una rottura, impestare anche un blog innocuo e per famiglie come il mio di banner e annunci vari sarebbe un peccato.

Però mi incuriosiva vedere che genere di annunci sarebbero potuti apparire relativamente ai "contenuti" del mio blog.

Così stavo quasi per crearmi un account quando, mentre compilavo il form, mi sono fermata allo scoglio del numero di telefono. Pensavo, ma che cavolo, a che vuoi che gli serva il telefono?
Invece no, serve proprio sennò non puoi continuare con la registrazione.
E allora s-ciao! Ho lasciato perdere. Google Adsense non avrai il mi…

Benvenuto molle settembre.

Il mese della vendemmia ahimè, duro lavoro nella vigna del signor(e) B. (mio papà).Interi week end buttati alle ortiche (quelle che ci sono nel vigneto, perchè mio papà magari non taglia l'erba, allora è alta, e allora occhio alle ortiche). Ma non lamentiamoci, via. Alla fin fine è una fatica ripagata da un anno intero di sprizzetti gratis fatti in casa. Ma non fasciamoci la testa prima di essercela rotta, per il momento settembre ha portato solo il ritorno al lavoro. E altre consuetudini che in vacanza avevo dimenticato, tipo il ridurmi a fare il bucato di notte. Come ora: ho una camicia e una polo in ammollo che staranno sicuramente stingendo dato che sono lì da un paio d'ore...ehm... devo ripassare il manuale della perfetta casalingua!