Quella del cocco bello non era una leggenda.

E insomma anche quest'anno le vacanze sono finite. Il bello di non aver fatto nessun programma è stato che mi è stato offerto, dal nulla, di passare una settimana (l'ultima di agosto) al mare, a Bibione (VE).
All'inizio ero titubante ma poi ho pensato che, nella peggiore delle ipotesi mi sarei abbronzata.
Invece inaspettatamente non solo ho beccato la miglior settimana di agosto (meteorologicamente parlando), in quanto è stata una settimana di sole e caldo ininterrotti, ma tutto sommato, nonostante la località non fosse delle più esotiche, mi sono divertita e sono tornata bella fresca e riposata.
E ho imparato un sacco di cose sulle località di mare italiane (le mie precedenti esperienze vacanziere erano limitate alla Croazia).
Tipo che la sabbia è fastidiosa, che tanta gente non si rilassa neanche in vacanza, che esistono davvero quelli che vendono il cocco-vitamina-amore in spiaggia, ecc...
Poi ho fatto anche un sacco di cose divertentissime tipo mandare 23 cartoline, salire su un'orca assassina gonfiabile (Al), mangiare un calippo (era dai tempi del centro estivo, quando facevo le elementari che non mangiavo un calippo).
E poi ho capito che non voglio bambini. I figli delle mie amiche sono tanto carini, ma quello di sei anni era un gatto attaccato voi potete immaginare dove, quello di 6 mesi porello era più buono, ma si svegliava ogni mattina alle 6 e insomma, io ho visto la madre, non ha una vita, deve sempre pensare a lui e cambialo, e dagli da mangiare, e addormentalo, e lavalo. Aiuto :-o. No, al momento non fa per me, sono ancora in fase egoistica.
Vabbuò, cocco bello se ne va, devo stirare!

Commenti

Anonimo ha detto…
mwawawawawa, bravaaaaaa

Fu

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.