La stupida nullafacenza di una gioventù che non ama il pensiero.

Sono qui da sola in ufficio, col riflesso della finestra alle mie spalle che mi fa qualche danno agli occhi, tanto per gradire.
Ma ora risolvo il problema: mi alzo, chiudo la finestra e tiro la tenda.
Per evitare di morire soffocata aprirò l'altra finestra alla mia destra.
Anni e anni che ogni estate devo sopravvivere alternando una o l'altra finestra aperta. Entrambe non si può perchè si crea una nostrana corrente del Golfo e inizia a volare via tutto.
Qualcuno fuori in strada ha suonato il clacson facendomi prendere un discreto spavento. Gli auguro ogni bene.
Ieri sera ho visto "Amore che ti ho menato" (aka Amore Criminale, su Raitre, per i profani).
Una vicenda tristissima. Una giovane che dopo una vita di solitudine e degrado, finisce ammazzata di botte da "un'amica". Ad un certo punto ho dovuto cambiare canale per non vedere la ricostruzione che mostrava l'amica e il suo ragazzo che infierivano sul corpo della vittima (che era pure incinta).
La frase del titolo è presa proprio dalla puntata di ieri. L'ha pronunciata uno dei miei nuovi idoli, ossia uno degli avvocati del ragazzo della coppia assassina. Avessi sfornato io una frase del genere, avrei potuto morire felice.
Invece l'ha detta un anziano avvocato e io sono ben lungi dal poterlo emulare.
Pazienza, almeno io sono giovane. (E amo il pensiero, non serve dirlo :P)

Commenti

Anonimo ha detto…
sono le stesse cose che ho pensato io ieri guardando "amori criminali"...anch'io credo di aver sempre desiderato formulare una frase simile riassuntiva di tutto quello che mi passa per la testa quando guardo o ascolto di giovani in balia del delirio infondato....il pensiero....è questo che conta innamorarsi perdutamente del pensiero
Luci ha detto…
La firma, please! ;)
Anonimo ha detto…
mara ;)
Luci ha detto…
Oh che bello, una new entry! Benvenuta Mara!
Ladymar ha detto…
Bella frase davvero ...

Non c'entra niente ma un giorno potresti fare un posto con i captcha che bisogna digitare qui per commentare. A me oggi é toccato "implag" ...

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.