Finalmente la temperatura ideale per scrivere.

Questa sera all'improvviso, mentre mi stavo asciugando i capelli, ho sentito provenire da fuori il rumore del vento. Ma di un forte vento. Tanto che per un attimo ho pensato "Boh, starà atterrando un elicottero". In fondo non sarebbe la prima volta che atterra un elicottero di fronte a casa mia.
Ma poi sono uscita a controllare e non c'era nessun elicottero. Solo vento, un bel polverone e i gattini che rincorrevano le foglie.
Mentre ero fuori che osservavo questo mutamento improvviso (dalla calma piatta, umida e calda di questi ultimi giorni, alla fresca "summerbreeze" - che involontariamente penso di aver evocato pubblicando il video che vedete alla fine del post, oggi pomeriggio su facebook) pensavo: "Ah che bello questo movimento di masse d'aria dovuto alla differenza di pressione tra due punti dell'atmosfera...".
Alla faccia di chi si lamenta che il vento gli spettina i capelli, o fa venire mal di testa.
Finchè non è vento radioattivo o finchè non si trasforma in un devastate tornado che mi catapulterà nel Regno di Oz, direi che non c'è nulla di cui lamentarsi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.