Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2010

Tempo di saldi: un post scontato.

Dopo quasi sei anni di blog, mi sono decisa a fare il fatidico post con le chiavi di ricerca più assurde. Ho preso in esame quelle di luglio, per ora.Quelle che vanno per la maggiore riguardano i temi più disparati: l'acufene, il febreeze, l'acqua e menta, l'elenco telefonico di Atene e Rachele dei Baustelle. Apparentemente nulla lega queste ricerche, ma chissà... Passiamo però alle chiavi di ricerca che più mi hanno colpito:
Palestrata muscolosissima bambina: oddio, la mini culturista O_O
Ho perso le chiavi della macchina: e mò so caxxi, come si suol dire. Comunque niente paura, è capitato anche a me, per ben due volte. La prima volta la ritrovai dopo settimane, la seconda volta quasi subito. In entrambi i casi l'avevo persa dentro casa, quindi era solo questione di tempo prima che saltasse fuori. In ogni caso, grazie al cielo esistono le chiavi di scorta.
Acqua e menta grassa/ dipendenza da menta: non sapevo esistesse la "menta grassa" :-o nè che potesse creare…

Avereundicianni.

Stasera eravamo da mia nonna per il suo compleanno. C'era tutta la famiglia: zii, cugini, figli di cugini, ecc..
In particolare c'erano i 4 figli di mia cugina. Il più grande ha 11 anni, il più piccolo 3.
Ad un certo punto prendo un giornale tra quelli di mia nonna e Marco, l'undicenne, mi imita e prende anche lui un giornale.
Marco:"Ma che schifo! E' Famiglia Cristiana!"
Io: "Ma come Che schifo?!"
Marco:"Io voglio vedere Belen!", rimette a posto FC e prende un'altra rivista.
Al che guardo il padre e mi viene da ridere. Lui chiede a M. di ripetergli chi vuole vedere e questi gli risponde, con aria angelica e come se fosse la cosa più normale del mondo:"Belen. Voglio vedere dov'è andata in vacanza."

La stupida nullafacenza di una gioventù che non ama il pensiero.

Sono qui da sola in ufficio, col riflesso della finestra alle mie spalle che mi fa qualche danno agli occhi, tanto per gradire.
Ma ora risolvo il problema: mi alzo, chiudo la finestra e tiro la tenda.
Per evitare di morire soffocata aprirò l'altra finestra alla mia destra.
Anni e anni che ogni estate devo sopravvivere alternando una o l'altra finestra aperta. Entrambe non si può perchè si crea una nostrana corrente del Golfo e inizia a volare via tutto.
Qualcuno fuori in strada ha suonato il clacson facendomi prendere un discreto spavento. Gli auguro ogni bene.
Ieri sera ho visto "Amore che ti ho menato" (aka Amore Criminale, su Raitre, per i profani).
Una vicenda tristissima. Una giovane che dopo una vita di solitudine e degrado, finisce ammazzata di botte da "un'amica". Ad un certo punto ho dovuto cambiare canale per non vedere la ricostruzione che mostrava l'amica e il suo ragazzo che infierivano sul corpo della vittima (che era pure incinta).
La frase …

Fine dell'ansia, inizio della calma o di qualcos'altro di peggiore.

Sempre all'insegna dell'ottimismo, ma non fatevi fuorviare dal titolo. Dopo ieri finalmente torno a respirare senza quel senso di morte che mi attanagliava da... oddio, e chi se lo ricorda?
Ora però devo lavorare quindi mi produrrò in post più lunghi e descrittivi stasera o domani o chissà quando. Non ora che non ho tempo. :D

Ansia ansiosa.

Il matrimonio è andato. Tutto molto bello, e caldo.
Ora però io sono tesa e preoccupata per un colloquio che devo fare stasera. No, non è un colloquio di selezione per un posto di lavoro. E' un'altra scocciatura. Morirò, io penso. Morirò d'ansia.
Poi andrà tutto bene e "di che mi preoccupo?!".
Però sono stanca di fattori ansiogeni, sono stanca del caldo, che non so più se ho caldo perchè fa caldo o se ho caldo perchè mi sto autocombustendo.
L'altra sera ho detto a mia madre che vorrei andare via 10 giorni, lontano da tutto e da tutti.
Sapete che ha detto?
"Ma cosa ti ho fatto?".
Beh, direi che non ha la coda di paglia no?
Che poi in effetti non mi ha fatto niente, nessuno mi ha fatto niente. Per la maggior parte il problema sta proprio nella mera esistenza di alcune persone (no, non sto parlando di mia madre).
Tranquilli, appena inizieranno le ferie non mi lamenterò più di nulla. Mai come quest'anno, in cui temo ogni santo giorno mi dicano "da doman…

Si sposa 'a mia cuggina!

Morirò sciolta. La cerimonia inizia alle 15.30.Pensatemi.

Se lo sanno a Studio Aperto, ci fanno il servizio d'apertura.

Immagine
Stamattina, come ogni lunedì mattina, arrivo in ufficio colma di malumore. Dopo un po' sento un miagolio. Boh, un gatto in zona industriale. Vabbè, chissene.
Ma il miagolio continua e sembra pure vicino. Così mi alzo e vado a guardare fuori dalla finestra, nel giardino del capo.
Non credo a ciò che vedo.
C'è la mia gattina! Quella che è sparita da casa da 3-4 giorni e che avevamo data per morta, spacciata! Sogno o son desktop? Com'è possibile? Un gatto zombie? O sono impazzita io? Mi stropiccio gli occhi, la gattina è ancora lì, e non può che essere lei!
Vado dal capo e dico: "Ma...quel gattino, è tuo o è capitato qui? No perchè è uguale alla gattina che è sparita da casa mia 3 giorni fa..."
Il capo venerdì sera aveva sentito un miagolio e aveva visto 'sto gattino che vagava in giro. Ma pensava fosse un randagino.
Sabato sera di nuovo il miagolio, sempre più forte. Così scende e trova il gattino in giardino e gli dà da mangiare. Per tutto il week end i suoi figli (…

Sonnellino pomeridiano.

Ho sognato che stavo guidando su delle strade di montagna che non conoscevo. Poi ho notato che la macchina era strana, strane spie si accendevano sul cruscotto, vedevo pure una piccola fiamma, non capivo se avevo ancora benzina o meno o se la macchina stesse per prendere fuoco. Così, all'improvviso, in una strada buia e piena di tornanti, ho deciso di fare inversione e tornare indietro. Non so come mai le macchine e le moto che arrivavano da entrambi i sensi di marcia non mi si siano schiantate addosso (ah già, perchè era un sogno).
Torno in un piccolo paesino, entro in un albergo e chiedo che ore sono (l'orologio del mio cellulare segna le 45:885, che orario bizzarro). E' quasi mezzanotte. Chiedo se non ci siano autobus che scendono in pianura. Mi dicono di sì, ne parte uno alle 2.00. Chiedo se mi possono dare qualcosa (?) e una cameriera mi suggerisce di chiedere un kit per la manicure. Io lo chiedo e mi danno, spacciandolo per il suddetto kit, due tubetti di fondotinta o…

Da dove comincio?

Domenica mattina, a casa da sola, Amor Fou in sottofondo, quale miglior momento per decidersi, dopo settimane, a dare una sistemata alla mia camera, che, complice un serie infinita di sabati impegnata fuori casa o a fare altro, non vede un'aspirapolvere da tempo immemore?
Come brava massaia perdo un sacco di punti, lo so. Ma siccome ho letto che dedicare del tempo a rilassarsi e a fare quello che ci piace ci fa più bene che passare il tempo a pulire casa (una casa linda e pulita non è sinonimo di benessere mentale), non me la prendo se ci sono i gatti di polvere sotto al letto o se sulla sedia ci sono vari strati sedimentati di vestiti.
Non vi preoccupate, ora metto tutto a posto.
E poi preparo anche il pranzo.

Ho tutto tranne le scarpe.

E la borsa.
Mi riferisco all'abbigliamento per il famoso matrimonio di mia cugina, a causa del quale son due mesi che ogni sabato vado a negozi.
Schei su schei che volano via. E quando fondamentalmente sei tirchia, tutto ciò fa male.
Ora mancano meno di 10 giorni al matrimonio e sono virtualmente scalza.
Spero tanto che arrivi il grande giorno, che non sia una rottura di scatole o la solita sagra delle figure barbine, così poi potrò godermi la pace del non dover comprare niente "per forza".
Sì, che poi tipo mia cugina si sposa il 17 luglio, data di inizio dei saldi.
Vabbè che non mi devo comprare nulla, però fa un po' specie. Ma ormai, tant'è.
Pregate per me, affinchè trovi i calzari di cui abbisogno e una borsa. Grazie.
Che stress.

Finalmente la temperatura ideale per scrivere.

Questa sera all'improvviso, mentre mi stavo asciugando i capelli, ho sentito provenire da fuori il rumore del vento. Ma di un forte vento. Tanto che per un attimo ho pensato "Boh, starà atterrando un elicottero". In fondo non sarebbe la prima volta che atterra un elicottero di fronte a casa mia.
Ma poi sono uscita a controllare e non c'era nessun elicottero. Solo vento, un bel polverone e i gattini che rincorrevano le foglie.
Mentre ero fuori che osservavo questo mutamento improvviso (dalla calma piatta, umida e calda di questi ultimi giorni, alla fresca "summerbreeze" - che involontariamente penso di aver evocato pubblicando il video che vedete alla fine del post, oggi pomeriggio su facebook) pensavo: "Ah che bello questo movimento di masse d'aria dovuto alla differenza di pressione tra due punti dell'atmosfera...".
Alla faccia di chi si lamenta che il vento gli spettina i capelli, o fa venire mal di testa.
Finchè non è vento radioattivo o fi…