Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2010

Conclusioni: a gennaio fa freddo e nevica quando non dovrebbe.

Non sono morta ma non rinnegherò il fatto che io voglia bene a tutti i miei lettori, che invero sono così pochi, faccio poca fatica :D.E' andata. Lo sconfinamento non è stato difficoltoso. Un po' più lo sono stati l'abituarsi al disco pub in stile egizio e la neve, che ha pensato bene di ricominciare a scendere verso le 2.00, mentre me ne tornavo a casa bel bella e dicevo alla mia amica "Non parlarmi per favore, mi racconti dopo, ora mi devo concentrare... vediamo, che uscita è questa?". Ma non ho fatto errori, non ho sbagliato uscita (cosa che sarebbe stata abbastanza da brocchi). Certo, la neve che cade di notte è molto suggestiva, ma mentre guidavo pensavo: Suggestiva 'sto cavolo, non vedo l'ora di essere a letto. Come stronco la poesia io, nessuno. Ultimo post di gennaio. Mese iniziato da principessa e finito da... uhm, qualcosa che finisca in -essa per far rima? Mi viene in mente solo platessa... No, lasciamo perdere le assonanze. :D Mi sentivo una prin…

Potenziale ultimo saluto.

Stasera vado ad una festa di compleanno nel padovano.Stanotte ha nevicato, ora le strade sono buone ma, chi lo sa, potrebbe nevicare anche stasera e potrei trovarmi bloccata in tangenziale nel mezzo di una bufera di neve con la mia Punto Go! amica/nemica di tante battaglie, oppure potrebbe calare una fitta nebbia e potrei ritrovarmi in mezzo a qualche campagna a guastare la festa a qualche gruppetto di drogati o satanisti. Insomma, non so che piega prenderà la serata ma potenzialmente potrei:
a. morire b. perdermi c. venire rapita dai gruppi sovversivi di cui sopra d. essere ritrovata in un fosso, senza un rene e strangolata con le mie stesse mutande e. altro (al peggio non c'è mai fine).
Quindi, siccome "vi voglio bene a tutti" (cit.) cari lettori, così bene che vi conosco tutti per nome e a Natale vi mando sempre il pandoro a casa (Cosa?! Non avete mai ricevuto niente? Ah! 'ste poste!), ci tengo a salutarvi in questo ultimo struggente post.
(Nel caso riportassi a casa la p…

L'antenna della zona industriale è una Tour Eiffel dei poveri.

La guardo da quando lavoro qui, perchè è proprio in direzione della finestra accanto alla mia scrivania. A volte mi sembra che ci aggiungano dei pezzi, ma mi domando quando lo facciano, dato che io son sempre qua e non ho mai visto omini arrampicarsi sull'antenna per montare nuove propaggini.
Ricordo che appena inizia a lavorare qua, sentivo molto spesso di un comitato contro l'antenna. Poi non ho più sentito nè visto niente, evidentemente si saranno rassegnati.
Guardo l'antenna fuori dalla finestra e a volte mi pare che sia lei a guardare me O_O

Salva adesso.

Salve cari amici! E' passata una settimana dall'ultimo post e solo oggi ho pensato che forse è il caso di interrompere questo silenzio.
Ho iniziato a scrivere la nuova puntata di "Parcheggi pruriginosi" ma a 3/4 del post m'è passata la voglia di scrivere. Così l'ho salvato e messo da parte a decantare per un po'.
Pigrizia nel postaggio, chiamiamola così. Succedono tante cose ma poi quando è ora di parlare al mio diletto pubblico mi si irrigidiscono le falangi e mi viene da fare qualsiasi altra cosa, tranne scrivere.
Così opero in questo modo: inizio i post, mi fermo perchè la mia curva dell'attenzione è in picchiata verso il basso e mi vengon in mente altre 300 cose ma invece di chiudere la pagina, fregandomene di perdere tutto, clicco su "SALVA ADESSO" e quel che ho scritto non va perduto, ma è pronto all'uso, appena mi ritorna l'ispirazione.
Oh tasto meraviglioso!

WaferGate: non sempre tutto va "giù per il tubo".

La mia infanzia/adolescenza è piena di fatti più o meno assurdi che vale la pena raccontare. Molti di questi fatti accadevano la domenica sera, quando con tutta la famiglia, ci si ritrovava a casa dei miei nonni materni, con zii e cugini. In particolare ci trovavamo, io e una cugina mia coetanea. Mentre i matusa stavano in cucina, noi scendevamo in taverna per chiacchierare dei fatti nostri, ma anche, perchè negarlo, per rovistare in ogni mobile della stanza e dell'attiguo bagno + caldaia. Nei mobili della taverna mia nonna teneva un sacco di roba. Erano una specie di dispensa. Io e mia cugina curiosavamo, nella speranza di trovare qualcosa di già aperto da sgranocchiare, in modo da non venir sgamate. Ma era sempre tutto sigillato: cioccolato, biscotti, salatini, patatine, ecc... Impossibile prendere qualcosa senza essere scoperte e venire pesantemente redarguite dai nostri genitori. Ma una sera, un fatto insperato. Mia cugina sta ispezionando un vano del mobile quando esclama di gioia: …

Da cosa nasce cosa.

Ricevo una canzone di Ben Gibbard dal Postino Indie. Vado su Youtube per cercarne altre. Trovo una cover di una canzone di tale Vashti Bunyan mai sentita prima. Vado in cerca della versione originale e... Che scoperta miei cari! E' stato amore al primo ascolto.Spaventoso quante cose/persone io ignori. Come dicevo pochi giorni fa (forse l'altro ieri?), con le cose che non so si potrebbe riempire un capannone (o era un magazzino? Mi sbaglio sempre). Per farvi capire posto giusto un video, in tema con la stagione. Ora e sempre, grazie Postino!



Da consumarsi preferibilmente.

Mia nonna mi ha regalato una scatola di Pocket Coffee, quelle piccine, da 5 praline. Io ne ho mangiati 2, mio fratello 3.Una volta finiti mi ha detto: "Cacchio, scadevano il 22 agosto 2009. 22 AGOSTO!!!" Non dovrei morire, in teoria quello più a rischio è mio fratello. Mia nonna ha questo problema con le date di scadenza. Biscotti scaduti e dimenticati nel fondo della dispensa, bottiglie di liquore svampite, amari con formazioni gelatinose che galleggiano, wafer "lessi", ecc... (Un giorno o l'altro dovrò parlarvi di quella volta dei wafer perchè è uno di quei fatti memorabili che hanno segnato la mia vita.) Mi domando se abbia ancora quella confezione di Perù (dei biscotti al cioccolato). Io e mia cugina la trovammo nel 1998, una domenica sera che stavamo curiosando dentro un mobile giù in taverna. Con orrore leggemmo che erano scaduti nel giugno del 1996 :-|

Perdo tempo volontariamente.

Ho mangiato troppi mattoni, mi sono rimasti tutti sullo stomaco. Devo comprarmi una fotocamera perchè presto qui intorno sarà tutta autostrada. Devo fotografare tutto com'è ora.E a giugno dovrò comprare un decoder. Devo devo devo. E qualcuno mi deve 15 euro. Maritozzonia è in pericolo.

Ne avevo una bellissima da dire, se solo mi venisse in mente.../11

"Ho letto i filosofi. E' proprio gente strana, assurdamente buffa, giocatori.Arriva Descartes e dice che finora hanno spiattellato fesserie belle e buone. Dice che il modello della verità assoluta ed evidente è la matematica. Il meccanismo. Poi viene Hume con il suo attacco alla validità della conoscenza scientifica causale. Poi arriva Kierkegaard:"Metto il dito nell'esistenza: non sa di niente. Dove sono?". Alla fine è venuto Sartre a dichiarare che l'esistenza è assurda. Mi piacciono questi ragazzi. Danno uno scossone al mondo. Ma non gli veniva mal di testa a pensare tanto? Non gli ruggiva fra i denti un fiotto di humour nero? Se prendi uomini come questi e li metti accanto a quelli che vedi camminare per strada, nei caffè o su uno schermo televisivo, la differenza è tale che mi si torce qualcosa dentro, un pugno nello stomaco."
CHARLES BUKOWSKI - "Il capitano è fuori a pranzo"

Ah è vero! Ho un blog!

Mi sono dimenticata che ho un blog da mandare avanti. Ma stanotte, per esempio, non ho dormito per il batticuore! E anche la mattina, tutto un cuore in gola. Per niente.
Ora tutti hanno Formspring. Io sono in vacanza quindi ho letto poco in giro, sto trascurando un po' tutto. Ma ho letto di questo Formspring. Qualcuno che seguo su Twitter ce l'ha. Quanto passerà prima che crei un account anche io? Però bisogna pensarci bene perchè non ho capito se appaiono tutte le domande o solo quelle a cui decido di rispondere. Penso delle due, l'una, ossia la seconda che ho scritto. Ne ho veramente bisogno?
Mi fanno male, random, tutti i denti. Prima di Capodanno il dente del giudizio in basso a sx. Oggi quello in basso a dx. Ora, proprio in questo momento, mi fa male un molare in basso a sx. In questo periodo dell'anno i denti si fanno sempre sentire. Per dire cosa non ho capito, glielo chiederò su Formspring, forse.
Vi chiederete (?), sono ancora felice? Quasi. C'è stato un piccolo…

Questo periodo di pace nel Paese dell'Ortofosforico.

Mi sento come una principessa. Mangio, bevo, dormo, esco con gli amici, bevo infusi leggento Tuttosherlockholmes e le mie uniche incombenze sono badare al fuoco nella stufa e rifarmi il letto. E cucinare ogni tanto. Sfido che poi, a cena con 3 amiche, tutte più giovani di me, mi venga detto che sono quella con la pelle più distesa, più da bambina di tutte. Che fortuna! E la cosa più bella: niente ansia. Solo qualche punta di delusione qua e là ogni tanto, ma me ne dimentico subito, perchè sto così bene che manco la delusione può qualcosa. Mi sento una principessa. Ho comprato anche una camicia da notte da principessa. Cioè, non lo so, è una camicia da notte nera, che sembra un vestitino, ma era nel reparto pigiami quindi è per forza una camicia da notte e non un vestito. Ma è da principessa.

Domandiamoci cosa cambia.

Dopo circa 26 Capodanni, ho iniziato a capire che tra il 31 dicembre e il 1 gennaio non ci sono molte differenze. A parte che il 31 dicembre è un giorno di preparativi, mentre il 1° gennaio è un giorno di dormite e di ripiglio.Questo primo gennaio è stato un non-giorno. Ho sempre dormito. L'unico fatto un po' fuori dall'ordinario è stato stamattina mentre rincasavo. Mancava poco alle 5, era ancora buio, c'era un po' di nebbia ed ero quasi arrivata a casa quando vedo che le macchine davanti a me si spostano verso sinistra, come a schivare qualcosa a bordo strada. Ma non era un qualcosa, bensì un qualcuno!!! Un tizio che faceva l'autostop! Il primo di gennaio alle 5 di mattina! Se è sopravvissuto ed è riuscito a non farsi investire, dubito che comunque abbia trovato un passaggio. Che mondo bizzarro! Buon 2010!