Un denso week end, senza l'aggiunta di addensanti artificiali.

- Venerdì sera sono stata in un locale pseudo tirolese-bavarese-germanichese con i miei amici; lì ho bevuto una coca cola, mangiato patatine, parlato di escort, costumi dissoluti dei giovani d'oggi, e ascoltato un insopportabile sessione di karaoke.

- Ieri mattina sono stata a Vicenza per fare acquisti da H&M. Vicenza è' una cittadina strana effettivamente, che io frequento molto molto poco ad essere sincera, quindi questa mia impressione va presa per quello che è. Però. A parte il traffico, che io, abituata alla superstrada e a stradine di paese, mi manda un po' in agitazione (soprattutto nelle rotonde a 2 corsie dove o ti butti o muori), c'è la gente. La gente che vedi in centro, per esempio.
Non so perchè, ma parlano tutti in modo strano. Soprattutto i ragazzi giovani, gli sbarbati, gli EMO (!). Hanno un accento strano, una cadenza che non riconosco. Siamo davvero in provincia di Vicenza?
Che poi, in mezzo al normale individualismo, ogni tanto trovi qualche isola ingiustificatamente felice: tipo, io e mia cugina stavamo camminando e un tizio anziano si rivolge a noi dicendo:"Avete trovato quel che stavate cercando?". Da brave individualiste padane pure noi, ma anche visto che non conoscevamo questo personaggio, abbiamo continuato a camminare lasciandolo alle spalle, mia cugina con una faccia attonita, io dicendo:"Ma tutti a noi i pazzi?".
Avrei dovuto rispondergli:"No.".
Questa volta non ho avuto problemi gravi al parcheggio sotterraneo. Ora il finestrino della Punto si abbassa senza problemi, quindi non ci sono (quasi) stati intoppi all'ingresso e all'uscita del parcheggio. Espugnato con successo.
Ma veniamo alla sera.
Ieri sera ero invitata ad una festa di laurea a scoppio ritardato (dato che la mia amica si è laureata in luglio...).
Aspetti positivi della serata:
- altalene dentro il locale
- open bar
- open pizza per tutti a fine serata;
Aspetti negativi:
- assieme ad altre mie amiche e alla festeggiata, avrei dovuto indossare orecchie, papillon e pon pon da conglietta. Ora, vi sembro il tipo che si può permettere di vestire da coniglietta? Io? Stavo quasi per andare in crisi e dire, piangendo:"Io alla festa non ci vengo conciata così!". Invece ci sono andata lo stesso, ma non mi sono messa 'ste orecchie rosa. Per un po' qualcuno ha protestato, poi forse si son figurati quale sarebbe potuto essere il risultato finale e hanno lasciato perdere
- avevo mal di testa dal pomeriggio; mi è passato solo dopo il secondo spritz;

E non è ancora finita: stasera forse vado a Bassano, a vedere com'è la situazione, in questo caldo ottobre.

Commenti

Gabdon ha detto…
troppi spunti geniali per un solo post!

1. le rotonde o ti butti o muori
2. il vecchio per strada
3. le orecchie da coniglietta

se c'era pure copperfield avevamo fatto terna quaterna cinquina e tombola!
Luci ha detto…
se c'era copperfield voleva dire che ero morta e finita all'inferno :D

Post popolari in questo blog

Si fa presto a dire "catena"...

Ho una mezza idea.