Il ponte dei sospiri.

Il Ponte dei Sospiri non è solo il ponte veneziano che vedete nella foto.
E' anche quello che mi accingo a passare io, visto che l'8 settembre si festeggia il Patrono della diocesi di Vicenza.
Siamo solo a sabato, e in due giorni già sono stata accusata di tutto. Manca solo l'abigeato e il parcheggio in sosta vietata.
In particolare, secondo alcuni (notizia falsa, in realtà secondo una persona sola), io sarei avezza ad adoPRAre pugnali coi quali trapassare le schiene altrui (in realtà una in particolare).
A dire il vero, io penso che metaforicamente potrei descrivere questi ultimi mesi, come un soggiorno premio nella Foresta dei Pugnali Volanti durante il quale ho cercato di non rimanerci secca.


"Così la vita è come attraversare un campo minato con le mine che aumentano di metro in metro e tu che faticosamente cerchi di evitarle e di andare avanti e di trascinarti fino in fondo e poi, anche se arrivi in fondo, trovi un cecchino."
(Chinaski77)

Amen!



Commenti

Anonimo ha detto…
la gente fa schifo, in generale.

FU
Gabdon ha detto…
concordo...con quanto sopra.

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...