Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2009

Provo a fare una prova.

Vediamo se funziona 'sta cosa del postare via mail.
Testerò questa funzione parlando dei miei capelli: sono riccia. Sono
quasi più ricci stamattina di quanto non lo fossero ieri sera, appena
sistemati dalla mia amica parrucchiera.
E visto che erano belli, mia mamma ha pensato bene di rincorrermi con
un pettine per pettinarli, dicendo:"Che almeno si veda che te li sei
pettinati!". Ovviamente ha spianato un po' di boccoli d'oro, io
gliel'ho fatto notare, ho sbuffato, e sono andata a cambiarmi.

Scusate, per il cimitero?

E' sabato sera, sono le 21.30. Una coppia di mezza età sta passeggiando per il centro di un anonima cittadina del vicentino. Ad un tratto si avvicina una macchina e quando arriva alla loro altezza, rallenta.Il finestrino si abbassa e una voce gentile chiede: "Scusate, per il cimitero?" L'uomo risponde:"Che brutto posto!!!" Dall'interno della macchina partono delle risa imbarazzate. Il tizio continua:"...dovete proseguire sempre dritti e lo trovate alla vostra sinistra. Beh, ovviamente ci sono degli stop, là dovete fermarvi". Sì beh certo, grazie tante, io invece pensavo di arrivare al cimitero direttamente da morta, uscendo dritta da uno stop e facendomi travolgere da qualche macchina! Perchè cercavo il cimitero di sabato sera? Semplice, stavamo cercando la casa di un'amica che abitava poco distante. Non mi sono data a passatempi macabri, tranquilli.

Devis e Giulio.

Alle superiori avevo due compagni di classe che si chiamavano Devis e Giulio. Quando il professore di geografia faceva l'appello, loro due mancavano sempre. C'erano solo i loro 2 banchi vuoti. Non c'erano mai. Una volta erano in bagno, quella dopo erano alla visita militare, ecc... Il prof di geografia vedeva i banchi vuoti, chiedeva "Chi manca oggi?", e noi rispondevamo "Devis!" e/o "Giulio". Il prof dava una rapida controllata al registro e ci guardava perplesso; poi guardava i banchi vuoti, in prima fila, e ricontrollava il registro. Non c'erano mai, Devis e Giulio, per un motivo o per un altro. Non c'erano mai, perchè Devis e Giulio non esistono.

Tonight we drink to youth

Immagine
E' quasi l'una e, come quasi ogni sera di un giorno feriale, sono qui davanti al pc, con un principio di mal di gola, che non mi decido ad andare a dormire.Gente, ho un problema: il blocco degli script. Finirò a chiedervi di propormi un argomento di cui parlare. Terribile. Ecco, comunque ne riparliamo un'altra volta che ho appena sentito dei rumori sospetti provenire dall'oltretomba del mio corridoio e contemporaneamente dal terrazzo. Insomma, sono circondata. Spero non siano gli uomini rana.

Vita asociale.

Stasera sono stata in un bel posto. Contro la mia volontà. C'era gente dentro un locale che ballava, tipi mezzi nudi, sudati... ci saranno stati 40° gradi e un tasso di puzza corporea peggiorata che non vi sto a dire perchè io ho badato bene di rimanere all'esterno. E insomma era pieno di questi personaggi ubriachi marci che ballavano "Surfin' bird" dei Trashmen e continuavano a dire "Andiamo a mangiare la quaglia! Tutti alla sagra!". Io quando vedo e sento queste cose... muoio un po', dentro e fuori. Forse è per questo che un tipo (di origini sarde, e che conosco solo di vista), durante un monologo senza senso proprio sul "andare a mangiare la quaglia alla sagra", in cui mischiava termini in italiano e veneto, ad un certo punto ci guarda e dice:"Beh? E' veneto no? Parlate in veneto pure voi, no? Non siete veneti? No, non siete veneti, sembrate milanesi, siete abituati a stare sotto la Madonnina". Ma bevi manco! Non ci sono anda…

Rispondi all'Atene/8

Mio fratello ha comprato una web cam.Allora ieri sera l'ho voluta testare pure io. Risultato? "In tv" sembro pelata. Mi spiego meglio: ho la fronte troppo alta, c'è qualcosa che non va con l'attaccatura dei capelli. :-(
Meglio non pensarci. Invece ditemi, secondo voi perchè mi vengono i brividi (in senso positivo) quando ascolto questa canzone? (un po' come mi accade con "Non c'è più niente da fare" di Bobby Solo e/o con "Un'estate al mare" di Giuni Russo...)

Piccoli drammi crescono.

Siccome ho un accenno di mal di stomaco, avevo pensato di prepararmi qualcosa di caldo da bere. Tipo un tè, o un'infuso alla mela... o una tisana a Latisana (UD). Rovistando nel ginepraio di scatole di bustine di ognicosa ho però scovato una scatola di camomilla solubile al miele e arancia. Wow! Camomilla solubile! Miele e arancia! Doppio wow, magari è buona.
Adulti: versare il contenuto di una o due bustine in una tazza, aggiungere acqua calda.
Pensa che bellezza: niente infusione, è subito pronta. Mescolo perchè la polverina si sciolga bene, assaggio un cucchiaino... uhm...sa di nulla all'arancia. Bene. Bevibile. Ma scotta. Ok, soffio. Riprovo a bere. No, niente, il rischio ustione è ancora alto. Risoffio. Faccio per bere ma vengo sopraffatta dai vapori. Ma...vale la pena ustionarmi la lingua per bere 'sto patetico surrogato di camomilla aromatizzata ma non abbastanza zuccherata come vorrebbero farmi credere? No, non ne vale la pena. L'ho buttata via.

Chi ha insegnato ai gattini a limarsi le unghie?

Immagine
Va a finire che settembre passa come il mese più povero di post. Peggio addirittura del vacanziero agosto, mese più freddo dell'anno.Ho un po' paura. Un enorme girasole blu mi fissa da sopra il monitor. Gli devo mettere degli occhiali da sole.


Notare il drappeggio.


Let's go Canada!

Ci sono vari gradi di pazzia, e più sei matto e più la tua pazzia risulterà evidente agli occhi degli altri. Per quasi tutta la vita ho nascosto la mia pazzia dentro di me, ma è qui, esiste. Per esempio, un tale, uomo o donna, mi sta parlando di una certa cosa: be', quando inizia a rompermi l'anima coi soliti luoghi comuni, me lo immagino con la testa sul ceppo della ghigliottina, oppure dentro un enorme tegame, a friggere, e intanto mi guarda con occhi terrorizzati. Se queste fantasie si avverassero, molto probabilmente tenterei un salvataggio, ma mentre sono lì che mi parlano non posso fare a menodi immaginarmeli così. O, più pietosamente, li vedo allontanarsi in bicicletta. Il fatto è che ho dei problemi con gli esseri umani. Gli animali, li adoro. Non mentono mai, e di rado tentano di aggredirti. A volte fanno i furbi, ma questo è tollerabile. Non vi sembra? Charles Bukowski, dal racconto "La mia pazzia", tratto da CONFESSIONI DI UN CODARDO

Tranquilli, non ce l'…

Ho la pelle d'oca!

Sono le 09:09 del 09/09/09.
Che emozione signoramia! :P
(e ci aggiungo pure un bel "Io c'ero!")


(Grazie a Tasso per la tempestiva segnalazione)

Il ponte dei sospiri.

Immagine
Il Ponte dei Sospiri non è solo il ponte veneziano che vedete nella foto.E' anche quello che mi accingo a passare io, visto che l'8 settembre si festeggia il Patrono della diocesi di Vicenza. Siamo solo a sabato, e in due giorni già sono stata accusata di tutto. Manca solo l'abigeato e il parcheggio in sosta vietata. In particolare, secondo alcuni (notizia falsa, in realtà secondo una persona sola), io sarei avezza ad adoPRAre pugnali coi quali trapassare le schiene altrui (in realtà una in particolare). A dire il vero, io penso che metaforicamente potrei descrivere questi ultimi mesi, come un soggiorno premio nella Foresta dei Pugnali Volanti durante il quale ho cercato di non rimanerci secca.

"Così la vita è come attraversare un campo minato con le mine che aumentano di metro in metro e tu che faticosamente cerchi di evitarle e di andare avanti e di trascinarti fino in fondo e poi, anche se arrivi in fondo, trovi un cecchino."
(Chinaski77)
Amen!


Forse non è stata una buona idea...

...mettere questo giochino del "pokka il pinguino a tuo rischio e pericolo" sul blog. Se qualche anima pia mi legge dall'ufficio sarà stato sgamato malissimo causa rumore molesto che si sente appena si carica il titolo "de sto coso" col pinguino che poi ti fa pure il verso. E pensare che originariamente l'avevo piazzato nella colonna di sinistra. Se una mia amica non mi avesse fatto notare che con Firefox il giochino copriva parte della colonna centrale l'avrei lasciato lì a vita e sai che spasso. Invece basterà che scriva tanti lunghi post, così il giochino incriminato andrà perduto nei bassifondi degli archivi, come lacrime nella pioggia che allaga i sottopassi perchè le grate di scolo sono ostruite.