"Pago uno di San Marino che gioca a Pet Society al posto mio"*



Non ho mai dormito con l'orsacchiotto di pelouche, neanche da piccola. Non mi sarebbe servito ad avere meno paura del buio, o dei rumori che provenivano dal sotto tetto, o da dietro il muro, e neanche dalle ombre sui vetri della finestra.
Ho convissuto per anni con la paura. Per molti anni ho avuto paura di salire al piano di sopra quando tutto il resto della famiglia era al piano terra.
Avevo l'ingrato compito di dover andare ad accendere gli scaldasonno: quello del letto dei miei, quello in camera di mio fratello e il mio. Lo facevo di corsa, sperando di non vedere o sentire nulla. Casa mia mi ha fatto veramente paura per anni.
Sentivo rumori dal sottotetto, come dicevo prima. Ma era impossibile che ci fosse qualcuno che passeggiasse lassù di notte.
Come pure avevo paura perchè sentivo continui rumore provenire da dietro il muro. Qualcuno che bussava dall'altra parte? Impossibile, perchè dall'altra parte del muro c'è il fienile...chi cacchio salirebbe nel fienile a battere sul muro?
Vogliamo parlare delle ombre negli specchi o sui vetri? Ancora oggi mi spaventano, infatti in camera mia non ci sono specchi (ma ce ne sono nelle altre stanze, quindi niente battute :P).
D'estate non riuscivo a dormire e passavo la notte a girovagare come un fantasma per il piano di sopra. Non dormivo perchè la mattina dormivo tanto, quindi arrivavo alla sera senza sonno. Ma anche per via del caldo. Non avevo il coraggio di dormire con la porta e/o le finestre aperte.
E il solo lenzuolo non mi sembrava una protezione adeguata. D'inverno era diverso, al sicuro sotto chili di coperte.
Poi con gli anni tutte queste paure si sono notevolmente affievolite (tranne quella degli specchi).
Forse vivo in una casa troppo grande, forse ho visto troppi film, forse... boh.
Qualche anno fa ospitai dei miei amici a dormire. Ancora oggi dicono che vivo in una casa come quella di "The others",il film con Nicole Kidman (tutto perchè dicevo loro cose tipo:"Quella è la stanza della zia M.. Non vive più qui da anni, ma noi qui siamo abituati a dare i nomi alle stanze" o "Chiudete sempre le porte!" o "Non entrate per nessun motivo nel ripostiglio" o "Quello è il granaio. No, neanche lì dovete entrare"). Io ho sempre minimizzato, ma pensandoci bene mi sa che un po' di ragione, forse, ce l'hanno.
Comunque, che c'entra tutto questo con Pet Society?
La mitica Lisa ha regalato alla mia Spartitraffico l'orsetto di pelouche. Siccome in soggiorno già ho il cane, il koala e il pinguino, l'ho messo in camera, sul letto, in modo che faccia compagnia a Sparty che così può dormire senza paura.

*Ringrazio P. per il titolo. :*

Commenti

Lario3 ha detto…
Viva San Marino :-D
CIAO!!!
Luci ha detto…
Anche Little Tony lo dice sempre :D
Lario3 ha detto…
Grazie mille per il commento, CIAO!!!
Luci ha detto…
Prego caro!
QuelloDiCoso ha detto…
Grazie! Anche qua c'è del genio, sono contento che Spartitraffico abbia un peluche che gli eviti di rivivere i traumi che hai vissuto tu... W le case infestate!

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...