Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2009

Ragno porta guadagno.

Vado a raccontarvi uno dei peggiori incubi che io abbia mai avuto.
Mia madre mi manda in cantina. Diligentemente ci vado e cosa ci trovo? Tre ragni bianchi e unti, grandi come un gatto ciccione, che corrono per la cantina e appena mi vedono mi saltano addosso! Impossibile scappare perchè mi accerchiano e iniziano a beccarmi (stranamente hanno il collo e il becco come i polli O_o).
Inizio a gridare disperata "Aiutoooo! Aiutoooo! Mammaaaaaa". Ma non arriva nessuno.
Scappo dall'altro lato della cantina ma i 3 aracnopolligatticiccioni mi inseguono, saltano addirittura.
Sono in trappola, la mia vita è finita, morirò sbranata da 3 ragni albini giganti. Ma nel magico mondo dei sogni, un po' come a Papozze (RO), niente va mai come si crede.
Infatti all'improvviso mi trovo in un prato. Ci sono mia madre, mia nonna, le mie zie e un tizio. Che mi da una scatolina, tipo quelle dove mettono gli anelli. La apro e ovviamente è vuota, così la lancio per terra. Appena tocca il suolo,…

Una corsia di acciaio

Sto aspettando il momento propizio per telefonare all'assistenza tecnica del gestionale.
Ora c'è troppa gente, mi sento a disagio.
Ehi aspettate, c'è un aggiornamento: sto aspettando per niente, dato che l'assistenza risponde dalle 9.30 in poi. Quindi ho ancora un quarto d'ora.
Pensate, questi iniziano a lavorare dalle 9.30. E prima, che fanno? Cioè, tipo sono in ufficio dalle 8 o arrivano alle 9 e qualcosa?
Magari arrivano presto e prima delle 9.30 fanno una specie di riunione...
Ma che domande del cacchio mi faccio? Che mi frega? Io arrivo alle 8.20 ogni mattina e l'unica riunione che ho è quella con me stessa, in cui arrivo alla conclusione che stavo meglio a letto.

Sento il mare in un orecchio.

Troppo tempo al pc a giocare può causare seri danni. Ieri sera ero così sballata che ho dovuto chiamare la polizia per sedare una rissa tra il mio sistema nervoso simpatico e quello parasimpatico.
Siccome non si gioca ai videogame con le orecchie, mi domando come mai ieri sera sentivo il mare dentro il mio orecchio destro...

Parcheggi pruriginosi/4: l'ammaccatura.

Un nebbioso sabato sera di novembre, decido di uscire allegramente con delle mie amiche. Una di loro, propone di andare in un noto locale del mio paese (Breganze).
La proposta è accolta entusiasticamente da tutte, tranne da me che obbietto:"Ho un maglione pesante e volete andare là? Ci saranno 40 gradi! Meglio se vado a casa".
No, non sono tornata subito a casa. Ho seguito il resto della compagnia.
Naturalmente, fuori da questo fighissimo locale non c'era un posto per parcheggiare neanche a pagarlo oro.
"Lo avevo detto io che era una pessima idea! L'avevo detto!".
Mia cugina propone di parcheggiare sul marciapiede lungo la stradina dalla quale si esce dal parcheggio. Già solo il pensiero della manovra mi atterrisce. Mettere la macchina in obliquo...O_O.
Ma non c'è altra scelta.
Come immaginavo dentro al locale c'è un caldo boia. E' pieno di gente di dubbia fama e la musica è così alta che ci si può parlare solo gridandosi nelle orecchie.
Niente male, pe…

Sicuramente sono andata a scuola.

In questi giorni non ho potuto aggiornare il blog perchè ho pensato molto, ho giocato a Biotronic (il gioco di feisbuc) e sono andata ad un funerale.
Ancora adesso, se chiudo gli occhi, vedo i mattoncini colorati di Biotronic. Forse è il caso di giocarci un po' meno.

Microwaves of death.

Ero qui che pensavo a cosa scrivere per aggiornare il blog. Pensate, volevo parlare di quello che farò stasera (esco? non esco? esco ma rientro presto?), quando, da una fonte anonima (ciao Gianlu!) apprendo che in Canada, due ragazzini hanno preso un gatto e l'hanno chiuso e cotto nel forno a microonde, sordi ai poveri lamenti della bestiola.
Ma vi rendete conto, che storia? Come viene in mente ad una persona di cucinare il gatto nel forno? Come scatta la scintilla?
Anche io ho un forno a microonde, ma non ho mai pensato di cucinarci il gatto. Cioè, quando guardo il forno a microonde mi vengono in mente un sacco di cose (tipo:"Ma se mentre è in funzione mi avvicino per guardare dentro, mi si friggeranno gli occhi? Oppure il cervello?",ecc...), ma niente che posso nuocere alla vita di qualche essere vivente.
I miei gatti (Marroncino, Grigione e Pallino) sono molto fortunati. Non moriranno in un forno.

Più la scacci e più l'avrai.

Dopo Renè, il collega di mio fratello, che è come Michael Jackson ma vive meglio di lui perchè non deve firmare autographs, oggi vi parlerò di un altro bizzarro soggetto che lavora con lui.
Di questo tizio so ben poco, da quel che ho capito lavorano assieme da pochi giorni. Ma in questi pochi giorni non ha fatto altro che parlare del diavolo, di miracoli, di devozione mariana, ecc... Per esempio dice che a casa sua succedono cose strane, tipo quando è seduto a tavola, la sedia inizia a muoversi. Inoltre dice che se la gente continuerà a comportarsi così (penso intenda "male"), la sua casa finirà sottosopra.
Come non bastasse, ha regalato a mio fratello un dvd. Solo la copertina mette i brividi. Non ve la descrivo perchè non mi ricordo se c'era un angelo o una Madonna. Nel dubbio taccio.
Accettando questo strano regalo, mio fratello si è assicurato che non fosse una storia alla "The ring".
"Non è che guardo il dvd e poi muoio o mi appare una ragazzina sfigurata…

La vita in diretta.

Non so se mi sono realmente svegliata stamattina quando mia madre mi è venuta a chiamare, alle 8.10, o se invece non abbia continuato a sognare.
Mentre mi vestivo in fretta e furia, ho sentito 2 volte le sirene dei pompieri.
Per non perdere tempo prezioso ho saltato la colazione, mi sono messa in macchina, ma fatti pochi metri mi accorgo che la strada è sbarrata proprio da 2 mezzi dei vigili del fuoco.
Sogno o son desktop? Il crimine in diretta, proprio a poche centinaia di metri da casa mia?
Due di loro, come un ussaro qualsiasi, erano sul tetto, ad armeggiare attorno al comignolo.
Non ho potuto far altro che fare inversione e uscire da un'altra stradina - privata.
Arrivata in ufficio, la ferale notizia: è finito il toner nero della stampante.

Blu di metile

L'Altissimo ha voluto che tornassi oggi.
So appena dove mi trovo e cosa devo fare. Portate pazienza. Per aggiornamenti e resoconti seri dovrete aspettare qualche giorno.
Sono ai ferri corti col rientro in ufficio. Che bello tornare in ufficio.