Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2008

Falangi, falangine, falangette.

Mentre le mie mani gelate gridano "MORTE!", sono pervasa da un senso di terrore lavorativo.
Povero novembre, corrente mese, sei già quasi finito ed io ho scritto pochissimo.

Parcheggi pruriginosi/1: il pazzo.

E' un normale giovedì pomeriggio. Ho appena finito di lavorare e vado a Thiene (VI), dove devo incontrare una mia amica per andare assieme a comprare il regalo per una nostra amica comune.
Vado nel solito parcheggio dove metto la macchina di solito. E' insolitamente pieno, per essere giovedì pomeriggio. Faccio un giro per cercare dove mettere la macchina... Ad un certo punto vedo un'auto che sta andando via: ecco il mio posto!
Al centro del parcheggio c'è un'altra auto ferma, ma accesa. Boh, sarà uno che sta al telefono o chessò io.
Parcheggio nel posto appena lasciato libero, con mille manovre (data la mia grande abilità nei parcheggi).
Appena spengo l'auto, l'altra che era ferma accesa si muove e va a posteggiare qualche posto più in là. Ne scende un tizio pelato. Vedo che mi guarda e viene verso di me.
Penso subito:"Oddio, e questo che vuole?".
Infatti si avvicina al finestrino e mi fa segno di abbassarlo.
See, hai detto niente: ho il finestrino blocc…

Capolavoro assoluto.

Immagine
Questo libro è un capolavoro.

Un altro pessimo venerdì.

Visto che ho ripreso a scrivere, uso il blog per esprimere tutto il mio disagio.
Sono di pessimo umore stamattina. Perchè mi addormento così presto, se poi alle 3 e mezza di mattina mi sveglio, quando ormai è troppo tardi?
Stamattina, in quel dormiveglia che precede lo svegliarsi vero e proprio, ho sognato che ero in compagnia di amici. Tutti volevano una birra e mandavano me a prenderla. Per farli contenti offrivo loro l'ultima bottiglia che mi era rimasta in casa. Vado in cantina a prendere la "preziosa" bottiglia e quando torno scopro che i miei amici avevano un sacco di altre bottiglie nascoste. E mi arrabbiavo un sacco.
Ma pure nei sogni me la devo prendere per delle stupidaggini?
Un lettore sagace mi ha suggerito di iniziare una nuova rubrica. Per ora vi dico solamente che si parlerà di parcheggi (non "parcheggi" nel senso di "azione del parcheggiare", ma proprio il luogo dove si parcheggiano le auto). Una rubrica che avrà un che di pruriginoso (mi …

Un biblista quando serve non c'è mai.

La pelle delle gambe è povera di ghiandole sebacee. Dev'essere per quello che è sempre secca.
La migliore idratazione possibile? Poter dormire il giusto la mattina, in modo da non svegliarmi pensando alla pelle delle mie gambe.
Siccome i miei fan hanno detto che sono una zozzona se chiudo il blog, devo assolutamente scrivere qualcosa. Lo devo per correttezza verso il mio pubblico e soprattutto perchè l'acqua che consumo quando mi lavo non sia uscita dal rubinetto invano.
Ringrazio Fu, Laura, Davide, Swat, Tasso, Keis e Kia, innanzitutto per aver notato che il blog era in stand-by, e aver mosso un'obbiezione o anche per aver solo messo una faccina di disappunto.
Ho detto che ero stanca di scrivere cavolate. E lo sono ancora. Tutto mi rema contro ultimamente e a volte l'ansia è tale che alla bacheca di Blogger non riesco manco ad arrivarci.
Com'era quel passo delle Bibbia? Che se in una città ci fosse anche solo un uomo giusto e tutti gli altri fossero dei corrotti, Dio …

Non s'apre più.

Mi sono rotta.

Sei più ubriaco tu!

Da un po' di tempo ho come l'impressione che la natura e/o la sorte mi sia avversa. Perchè gli imprevisti (o disavventure) che mi accadono ultimamente sono aumentati a vista d'occhio.
Faccio brutte figure dovunque:
- vado a fare 10 euro di benzina (ora Gianlu protesterà dicendo che sono troppo pochi perchè.....) e alla fine do, senza accorgermi, 5 euro al benzinaio che mi rincorre per avere la differenza;
- scendo dalla macchina e sbatto la testa;
- vado a fare la spesa e dimentico cose alla cassa;
- sono ad una festa e mi crolla uno striscione addosso;
- accuso mia madre di essere una degenerata perchè mi perde le maglie, e poi scopro che quella che cercavo l'avevo imboscata io nell'armadio.
Voi direte "niente di che", ma tutti questi piccoli fatti incresciosi stanno mettendo a dura prova la mia psiche!