Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2007

Tanto per cambiare.

Non mi chiamerei Luci se sapessi già se venerdì farò ponte o no.
Ovviamente non lo so, e piuttosto che chiederglielo io, aspetterò fino all'ultimo che qualcuno ai piani alti, me lo dica.
Mi fa male la lingua, come se me la fossi scottata. E ho la tosse. E la testa pesante. E un vuoto dentro.
Incrocio le dita e speriamo bene!

Aggiornamento!

Venerdì sto a casa! Vai col ponteggiooooooooo!

Un week end di successo.

-Venerdì sera esco dal lavoro e vado a fare la spesa.
Arrivata a casa mi viene in mente che è finito il Nesquik...e io non l'ho comprato.
-Sabato sera scopro che i miei amici voglio andare a Vicenza perchè c'è la mezza notte bianca (o qualcosa del genere, non so). Una bella camminata in centro, quindi. E io ho messo le scarpe coi tacchi. Ma bene.
Giriamo tre quarti d'ora, impossibile trovare parcheggio. Niente giro in centro...evvai!!!
Andiamo in una birreria di cui non so il nome, dalle parti dell'Auchan (che io non ho visto, e non so neanche in che zona di Vicenza sia...ma tant'è).
Lungo la strada vedo i miei amici (Fiore e Spugna) che si animano indicando una donna ferma ad un distributore. Ha un lungo cappotto col collo di pelliccia. Io dico:"Ma che avete? E' una distinta signora con un cappotto lungo...". Loro:"Sì certo, vedrai quante distinte signore vedrai, ferme lungo la strada".
Avevano ragione loro, non era una distinta signora. Il lungo…

Sono viva!

Sì sì, è andata, pensavo peggio invece niente di che. Eravamo in 4 gatte (miaooo), mi sono anche divertita.
Però caspita...mi ha appena telefonato mia madre in ufficio...per dirmi di andare a fare la spesa!
Ma porc...
Mi manda a fare la spesa sempre quando piove!!!!
Bon deciso, stasera sto a casa, mollo il pacco agli amici e tanti saluti.
Uff che giornata...

La minaccia cosmetica 2 - Ci risiamo.

Mi hanno fregata un'altra volta.
Come 2 anni fa. Pensavo sarebbe stata la prima e ultima volta che mi coinvolgevano in una cosa del genere. E invece no.
Perchè la gente deve fare dei lavori del genere? Io faccio l'impiegata ma non è che la sera invito un gruppo di donne a casa mia per spiegare quanto è bello usare l'home banking o come fa bene alla pelle inviare ordini ai fornitori.
C'è questa mia amica che non lavora, perchè ha una bambina piccola. Per arrotondare che fa?
Fa questi incontri dimostrativi o a casa sua, o a casa di qualche altra malcapitata. Creme, oli, bagnoschiuma...e via dicendo.
Ora, a parte che è tutta roba che costa un botto... se ho bisogno di qualcosa vado in negozio e me la compro.
Di certo non devo saltare la cena per essere alle 8 dalla mia amica per poi ritrovarmi circondata da sconosciute.
Oltre al disagio (ma è la seconda volta che mi chiede di partecipare, mi ha fregata perchè non avevo una scusa pronta...e son caduta nella trappola), mi son pure…

Prendetevi anche la spesa!

Parte una nuova rubrica cari amici dell'Atene!
Ora non ho tempo perchè fra 10 minuti devo andare a casa, ma per farvi capire, la nuova rubrica parlerà di quei comportamenti assurdi che molte volte l'umanità ha nei miei confronti. Comportamenti inspiegabili, inqualificabili, ecc...ecc...
Insomma quando restate senza parole, tra lo sdegnato e l'interdetto.
Il titolo del post ha tutta una storia. Se ho tempo ve la racconterò. Comunque vi giuro che il titolo ha un senso. Davvero.
Suona il telefono, rispondo.

Luci: Pronto ....
Dall'altro capo, sento un sospiro, poi una risatina...è la commercialista.
Luci:Salve!
Commercialista: altra risatina.
Luci:??? sì?
C.: (in dialetto) la mia collega ha messo giù il telefono invece di passarmi la chiamata.
Luci (continuando a non capire): Sì?
C.: altra risatina
Luci (porc... ???? beh?!?!? ): ...
C.: mi avevate chiamato prima...

Seee tua sorella! Io non ho chiamato nessuno! Cosa ridi? Non so...!!!

Luci:"Io no, un momento, provo a sentire se l'…

Ah che bello!

Ho gli avambracci congelati! Bello sto freddo, mi piace, era ora!
Perchè freddo uguale dolcevita, maglioni a collo alto. Mettetevi quelli e un paio di occhiali e sembrerete tutti intelligenti!
Io mi concio così apposta, per darmi un tono! Per tutta l'estate sembro scema, poi arrivano i primi freddi e zac! Mi "esistenzializzo" (mmm sentite che bella parola!!!).
Ora voi dovete sapere che io vivo in una grotta.
Cioè, casa mia è grande. E non riscaldiamo tutte le stanze. Perchè? Perchè siamo tirchi. Ma anche perchè non avrebbe senso riscaldare tutte 'ste stanze: siamo in 4 in famiglia, ma io e mio fratello siamo fuori per lavoro minimo 8 ore al giorno e di notte dormiamo e siamo coperti, quindi che ce frega.
Quindi fino a quando non farà veramente ma veramente freddo, le uniche stanze riscaldate della casa saranno la cucina e uno dei 2 bagni (quest'ultimo è caldo perchè è nello stesso locale della caldaia, quindi è caldo).
Al freddo insomma ci sono abituata. A vestirmi tan…

Tanto per...

"You'll say, we've got nothing in common,
No common ground to start from,
And we're falling apart,
You'll say, the world has come between us,
Our lives have come between us,
Still I know you just don't care.

And I said, "What about 'Breakfast at Tiffany's?'"
She said, "I think I remember the film,
And as I recall, I think, we both kind of liked it."
And I said, "Well that's, the one thing we've got."

I see you, the only one who knew me,
And now your eyes see through me,
I guess I was wrong,
So what now? It's plain to see we're over,
And I hate when things are over,
When so much is left undone.

And I said, "What about 'Breakfast at Tiffany's?'"
She said, "I think I, remember that film,
And, as I recall, I think, we both kind of liked it,"
And I said, "Well that's, the one thing we got."

You'll say, that we've got nothing in common,
No common ground to start from,
And we…

Ghiere di bloccaggio.

Quando non so che titolo dare ad un post, trovo sempre utili spunti dalla realtà che mi circonda.
Grazie Realtà Che Mi Circondi! :-D
Devo dire che apprezzo moltissimo questo periodo dell'anno, questo ottobre. Alla mattina mi reco al lavoro, sempre arrabbiata perchè volevo dormire, però, grazie alle belle giornate, riesco ad apprezzare il paesaggio che mi circonda. Grazie anche a te, Paesaggio Che Mi Circondi!
Insomma certi giorni mi pare di vivere nella valle dell'Eden (solo con meno gente che gira nuda), o in California (intesa come le zone belle della California)
La valle dell'Eden, sì. Datemi della stupida. Ma io percorro questa lunga superstrada diritta e mi sento che non c'è posto più bello di questo in cui vivo.
Lo pensavo proprio ieri mattina cari amici...e l'avrei pensato anche oggi, mentre tornavo a casa per la pausa pranzo...se una pattuglia dei Carabinieri non mi avesse fermata.
Tutto ok, anche se ho temuto il peggio quando è arrivato il momento di presentare…

Giovedì! Giovedì!!

Chissà perchè i tifosi coreani incitavano così la loro squadra, durante i Mondiali del 2002...
Boh, comunque non è di questo che volevo parlare. In questi gioni noto un sacco di cose. Ieri su Gmail, oggi più in generale noto che c'è un po' di deserto in giro. Non c'è nessuno...online.
In compenso c'è un sacco di gente che mi telefona in ufficio, e chissà perchè poi. La gente è strana. Io per esempio non telefono mai. E' proprio l'ultima cosa che mi viene in mente di fare, figuriamoci, telefonare, io!
Peccato che dovrò telefonare alla società dell'acqua potabile (che bello, sembra il Monopoli! Live the Monopoli!, altrochè!) perchè sbagliano, sbagliano e mi inviano bollettini. Sinceramente io non so che farmene dei vostri bollettini, non vanno bene neanche per farci coriandoli.

Noto che...

...i blogger famosi hanno sempre il pallino rosso, sulla chat di Gmail.
Probabilmente servirà per tenere alla larga gli scocciatori.
Strano perchè quando metto io il pallino rosso mi scrive chiunque. Ma non il contrario (cioè quando il pallino è verde).

Anarchy in the streets of London.

Sei anni fa, il 4 ottobre 2001, prendevo la patente. Che giornata gloriosa, il classico giorno in cui dici "Ho vinto!" o, a scelta, "I'm a heroooooo!!!".
Era una giornata buia e tempestosa...ehm...no, a dire il vero era nuvoloso e umido, fino alle 8.30 era scesa una leggere pioggerellina.
Sono già passati 6 anni, dovrei dire:"Ahhhh com'ero giovane, appena diciottenne"... tuttavia non lo dico perchè sono ancora giovane, mwhahahaha!
Solo che adesso so guidare meglio e non ho più il terrore, guidando su strade strette, di speronare le auto che arrivano dal senso opposto.
Insomma ho vinto tutta una serie di paure e di ciò vado molto fiera.
Tornata da Milano non ho visto l'ora di riprendere in mano un volante. Insomma questa è libertà! Altro che metro, tram tram e autobus! Non sono fatta per spostarmi in cotal guisa!
Da lunedì sera sono perseguitata da un fastidioso raffreddore. La grande città non solo ti costringe a viaggiare scomoda, ma ti fa pure amm…