Luci è fuori per il week end.

La stretta allo stomaco che ho da stamattina alle 7 (quando mio fratello è entrato in camera mia per chiedermi se poteva andare a lavorare con la mia macchina), è il chiaro segno che ci siamo. Oggi è la vigilia della mia partenza. Destinazione segreta! :P
Ricapitolando:
- vestito: c'è
- scarpe: pure
- biglietti: quelli per l'andata sì, per il ritorno sto ancora lavorando per incastrare decentemente le varie coincidenze
Queste sono le 3 cose essenziali, tutto il resto me lo studio stasera, o al limite domani mattina.
Riecco la pelle d'oca...
Ora io mi chiedo, se per stare via un week end divento schiava della mia ansia...cosa mi succederà in agosto quando me ne andrò per ben 2 settimane?
Non pensiamoci.
Comunque, spero di tornare a casa...prima cosa, poi spero di tornare con un sacco di interessanti aneddoti stile "Luci va in città e capisce che casa sua è meglio - anche se già lo sapeva".
Accidenti, ho un blocco degli script...
Sarà l'ora, prima delle 10 il mondo non esiste, c'è solo foschia e quell'odore di mattina presto che non aiuta il mio stomaco.
Di solito salgo in treno e l'ansia mi passa, mi metto in modalità "morte certa" e mi godo il viaggio.
Fino a domani a mezzogiorno (ora della partenza) sarà un mezzo incubo.
Chissà cosa dimenticherò a casa stavolta.
L'ultima volta che sono stata via di casa più di un giorno mi sono dimenticata gli asciugamani. La volta prima avevo portato troppa roba pesante e poche magliette...
Non pensiamoci: oggi pomeriggio farò una bella lista, così non rischio di dimenticare niente.
Meglio che mi scriva di fare la lista...sennò me ne dimentico! O_O

Commenti

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Lo scaldanaso esiste!