Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2007

Piango dentro.

Sono causa del mio male, quindi piango me stessa.
...Bello il titolo eh? ;-)

Mi lancio col bouquet.

Ah, domani mi sposo. Il maestro vietnamita di kung fu di un mio amico mi ha combinato un matrimonio con un suo allievo. Tutto perchè la moglie (del maestro di kung fu) aveva voglia di confetti.
Ovviamente siete tutti invitati.
(Invitati dove? E che ne so, mica mi sposo sul serio!)

Ci sono più finestre che vita.

Ho letto da qualche parte che è sbagliatissimo avere fonti di luce davanti lo schermo del pc (ad esempio una finestra che crea quel simpatico riflesso sul monitor).
Praticamente il riflesso obbliga la pupilla a dilatarsi (o a restringersi?), per poi fare il contrario quando guardate da un'altra parte.
Insomma un disastro, visto che alle mie spalle c'è una parete finestra e alla mia destra c'è un'altra finestrella, si innesca quel mix mortale grazie al quale fra qualche anno mi cadranno gli occhi. E non ci vedrò più (non per forza dalla fame).
Serviranno a qualcosa i miei occhiali con le lenti antiriflesso?

Mela verde.

Di sera mi vengono sempre in mente dei post geniali, ve lo giuro. Allora mi dico che devo assolutamente scrivermeli, prima che me li dimentichi durante la notte.
Invece poi non scrivo niente, mi infilo nella vasca da bagno e mi metto a fissare le piastrelle del bagno.
Mi sa che quando potevo postare la sera la qualità di questo blog era migliore.
Avevo un'idea? Accendevo il pc, mi collegavo e zac! Vai col post.
Se già la mia scrittura era caratterizzata dal metodo "non c'è nessun metodo, scrivo quello che mi viene in mente", ora il metodo è ancora più precario: "non solo non c'è nessun metodo e scrivo quello che mi pare, ma devo farlo pure in fretta".
Il risultato lo potete vedere voi stessi.
Poco male...certo, un po' mi dispiace il calo dei commentatori. Ma verranno tempi migliori, spero.
Nel frattempo continuo a comprare confezioni giganti di bastoncini di incenso. Il mio ultimo acquisto? Bastoncini alla mela verde. Che carini laggiù a Bangalore, in Indi…

Folklore materno.

Ho passato 2 giorni a casa di una mia amica. Questa mia amica ha una figlia di 1 anno.
Una bambina carinissima, davvero bellina, un amore di bambina.
Ovvero una piccola tiranna!
Non vuole mangiare? Piange.
Deve essere cambiata? Piange.
Ha sonno? Piange.
Vuole giocare con un set di coltelli e tu glieli nascondi? Piange.
Provi a metterla nel suo lettino per dormire? Piange.
Cerchi di evitare che si tiri addosso la televisione? Piange e urla.
L'afferri un secondo prima che infili la testa nel water? Piange, urla e ti prende a sberle.
Se l'inferno è come una discoteca piena di vecchi dove si balla latino-americano, il purgatorio è avere un bambino piccolo.
La mia amica non ha tempo per niente...neanche per andare in bagno.
Per vestire la bambina, per convincerla a mangiare, per pettinarla, per lavarla, deve inventarsi qualcosa, sennò la piccola si incacchia e piange.
Sono arrivata perfino a cantarle "Prendi un fiorellino ma prendilo carino" per cercare di tenerla buona...pensavo che …

W Dio!!!

Fra pochi giorni questo capolavoro sarà mmmmio!!!!!

Piove sempre quando sei triste.

In realtà molto volte splende il sole e gli uccellini cinguettano e io sono triste uguale. Quindi il titolo non ha molto senso ma non me ne viene in mente un altro di geniale.

Ho ponteggiato il 30 aprile, quindi lo scorso week end è stato un weekendone. Non ricordo cos'ho fatto durante le giornate, quindi credo niente di memorabile. So che la sera sono uscita, che sabato sera ho rischiato la vita portando due miei amici a zonzo. Ma almeno ho fatto la mia porca figura quando siamo andati a giocare a bowling. Sono arrivata seconda, ad un punto dal vincitore. Ovviamente io non sono una brava giocatrice di bowling. Tiro a caso e a volte va bene a volte faccio schifo. Sabato sera è andata bene...o quasi, visto che alla fin fine sono arrivata seconda.
Domenica pomeriggio sono stata a Vicenza con Swat e mi sono resa conto che del mio capoluogo non so proprio niente. Non conosco le zone, le vie, i palazzi, i locali...niente. Infatti mi sentivo molto ragazza in gita scolastica...
Martedì pome…