Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2007

C'ho un vuoto dentro...

Strano perchè nonostante in questi giorni ne abbia viste di cose, non trovo l'ispirazione per buttar giù un post come si deve.
Ho accompagnato un'amica a fare un tatuaggio e mentre la aspettavo nella sala d'attesa guardavo con un po' di impressione le foto di tutti quei tatuaggi...
Sono stata ad una festa in cui i miei amici hanno rischiato di venire linciati da altri invitati dopo essersi messi a discutere di Pacs...
Ho scoperto che la mia piastra per i capelli non scalda più così bene e quindi non sono i miei capelli ad essere impossibili da lisciare, è la piastra che non funziona a dovere...
Sono stata ad una festa di compleanno del figlio di una mia amica; c'erano almeno 3 ragazze che si chiamavano Sara, per distinguerle bisognava specificare il colore dei capelli. Alla domanda: Anche tu ti chiami Sara?, ho potuto rispondere sollevata:"No, io no, mi chiamo Lucia". Mi hanno fatto notare poi che non ero l'unica Lucia...la mia omonima era una specie di …

Ma che bella la neve!*

Scambio di mail alcuni giorni fa:

C.:"...la neve mi mette allegria..."
Luci:"A me la neve non mette allegria, mette PAURA DELLA MORTE!"

O_O

*Titolo ovviamente ironico.

Rispondi all'Atene!/3

Voi non rischiate la morte ogni volta che vi viene da starnutire mentre siete in macchina? O quando dovete soffiarvi il naso?
Come si fa a guidare quando ci si deve soffiare il naso? Io non lo so fare con una mano solo, sicchè devo tenere dritto il volante con le gambe e soffiarmi il naso nel minor tempo possibile.
E come si evita di finire in un fosso o contro un platano se ci viene da starnutire mentre stiamo guidando?
Io sono terrorizzata dall'esser colta da un attaco di starnuti! Poi io sono ancora più a rischio perchè faccio parte di quel 25% della popolazione mondiale che starnutisce se guarda direttamente il sole!
Quanta gente rischia la vita ogni giorno per uno starnuto al momento sbagliato??

Sospettosa o sospetta?

Se andate a Milano, badate bene di andarci con dei guanti normali, non come quelli che porto io, senza le dita (per intenderci, sembrano guanti da barboni...o da gente che fuma...sono senza la parte finale delle dita).

Sono andata a vedere il duomo, stavo per entrare quando il carabiniere sulla porta ci ripensa e mi fa aprire la borsa.
Sono andata a vedere la mostra su Tamara de Lempicka e la tizia all'ingresso lascia entrare la cuggi (che ha una borsa a tracolla piccola) mentre a me dice di lasciarla nel guardaroba (avevo anche io una borsa a tracolla, solo più grande!).

O ho la faccia da criminale (???) oppure la gente non si fida di chi porta guanti senza dita.
E poi dicono che i veneti sono sospettosi e diffidenti...

La taverna cubana.

Ultimamente mi capita sempre più spesso di uscire con i miei amici e di essere l'unica ragazza.
Sabato sera per esempio eravamo io, Fiore, Caso Umano (da adesso CU) e Spugna.
Ormai mi sono anche abituata alla cosa, non faccio più caso alle battutacce e ai vari commenti rivolti alle ragazze che vedono (esatto, non si trattengono dal dire anche le peggio cose anche se sono in mia presenza).
Così sabato ci siamo trovati nel solito parcheggio io, Fiore e Spugna. Finchè aspettavamo l'arrivo di CU, siamo andati in un'enoteca in cui andiamo di solito. Più che un'enoteca è un posto un po' così, niente di speciale, ma conosciamo il titolare e come luogo di "attesa ritardatari" non è male.
Arriviamo e nel locale troviamo un folto gruppo di sessantenni su di giri. Gente assurda che ballava e si metteva a cantare canzoni d'altri tempi.
Arriva CU e ci facciamo 2 giri di spritz.
Sorvolo sui particolari dei vari balletti e sulle numerose fesserie che ho dovuto ascoltare (…

Rieccoci!

Con un po' di ritardo ma eccomi!
Non ho avuto molto tempo per aggiornare, ma adesso eccomi qua!
Come ho passato l'ultimo dell'anno?
Il mio amico Tom ha messo a disposizione casa sua, abbiamo preparato una paella per 15 persone (e noi eravamo in 8), una ottima paella, senza fagiolini (perchè io e Fiore abbiamo avuto cura di togliere quei pochi che inevitabilmente si trovavano nel misto di verdure surgelate), abbiamo bevuto il giusto (direi che i ragazzi ci hanno dato dentro con la birra...visto che le bottiglie erano quasi finite ancora prima di iniziare la cena). Abbiamo giocato a strip Uno (ma senza lo strip) e i ragazzi dopo cena hanno pensato bene di fare una partitella a calcio, al buio, in mezzo ad un campo...badando bene di colpire ogni tanto la mia povera macchina col pallone.
Come dei vecchietti da pensionato, alle 21:30 avevamo già finito di mangiare. Così ci siamo rimessi a giocare a carte. Chi perdeva doveva bere un bicchiere di liquore alla liquirizia. O era chi vi…