S'è fatta na certa.

In Veneto (non so se accada anche nelle altre regioni italiane) accade che in certe abitazioni non si possa fare rumore dopo una certa ora.
Quindi per esempio, non sta bene passare l'aspirapolvere alle 2:00 di notte.
E fin qua, io credo che nessuno abbia niente da ridire.
Purtroppo so per certo che in alcune dimore è vietato usare il bagno.
Ad esempio, dopo le 23:00 non si può aprire neanche un rubinetto. Ok, mettiamo che uno, previdente, si lavi prima.
Ma se nel bel mezzo della notte devi andare in bagno??? Sì miei cari, state pensando la cosa giusta: non si può tirare lo sciacquone.
I risvolti catastrofici che questa cosa porta con se sono innumerevoli e per non cadere in esempi splatter mi limiterò a fare solo qualche innocuo esempio:
1- il nonnetto incontinente: ok, il nonno va in bagno in media ogni mezz'ora. Ovviamente non potrà tirare l'acqua nè potrà lavarsi le mani. O_O
2- il bambino col virus intestinale: non c'è bisogno che dica molto, ci arrivate da soli vero?
3- il 40enne che torna dalla partita di calcetto: sudato e sconvolto come pochi, col cavolo che potrà farsi una doccia.
E potrei dilungarmi ma questo è un blog a modo e soprattutto non amo scrivere cose del genere.
Illuminatemi: com'è la situazione nel resto dell'Italia?
(Io non faccio testo, vivo in una casa singola in campagna)

Commenti

gidibao ha detto…
Sanremo, Riviera dei Fiori:
qui la situazione è ancora sotto controllo: puoi andare in bagno in qualsiasi ora del giorno e della notte.
Fortunatamente, la mia vicina di casa ci sente poco ed abito a pochi passi dal mare: lo sciacquio non manca! :-))

Buon fine settimana ;-)
PEPE ha detto…
Firenze e dintorni:
i regolamenti di condominio generalmente non prevedono questo genere di restrizioni... anche se è vero che dalle 22.30 scatta l'ora X, l'ora del silenzio e allora bisogna fare tutto in punta di piedi. La mia vicina si lamenta dello sciacquone e di mille altri rumori fastidiosi, ma che ci possiamo fare?! E' colpa nostra se i muri sono sottili come carta musica?! Parola d'ordine: tolleranza.
*ciao luci*
Barbara ha detto…
E' la prima volta che sento una cosa del genere? Ok quando vivevo dai miei eravamo gli unici abitanti del condominio (gli altri uffici) ma sui navigli e in cascina in condominio il regolamento non diceva nulla in merito...poi ovviamente si cerca di usare il buonsenso.

PS Credo non dipenda tanto dalla zona ma dal condominio per ste cose?!
Davide ha detto…
cagliari:
nel mio condominio, o meglio se dovessi anche tenere un volume dello stereo leggermente al di sopra della normalità, i vicini di casa, simpaticamente mi tirano dei pugni del muro, è il loro altretanto simpatico modo di invitarmi a bussare
;)
Davide ha detto…
cagliari:
nel mio condominio, anche intorno alle 21 se dovessi anche tenere un volume dello stereo leggermente al di sopra della normalità, i vicini di casa, simpaticamente mi tirano dei pugni nel muro, è il loro altretanto simpatico modo di invitarmi a bussare
;)


ps. scusate la mente correve più veloce della mano

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...