Corso di yoga.

La mia amica vuole iniziare a praticare lo yoga.
Ieri sera mi ha chiesto di accompagnarla ad una lezione dimostrativa.
Io le ho detto che l'avrei accompagnata volentieri, a patto di non dover fare niente, a me lo yoga non interessa.
La lezione inizia alle 20 e noi 2 arriviamo puntuali al negozio di prodotti naturali. Al piano di sopra si terrà la lezione.
Io mi guardo intorno: non c'è neanche una sedia! Dovrò sedermi per terra come tutti gli altri, mimetizzandomi dunque con quelli che son lì perchè realmente interessati.
Cerco un angolo in disparte: non ce ne sono.
Così, quando il maestro ci saluta e inizia a parlare io mi siedo in fondo e assumo un aria indifferente e inizio a guardarmi attorno come se stessi valutando il valore dell'arredamento (2-3 scaffali con qualche libro).
Poi inizia lo show vero e proprio: il maestro mostra alcune posizioni.
Notevole, anche se alcune mi hanno fatto impressione. Ricordo che ho paura della danza del ventre, vi lascio quindi immaginare la fatica nel reprimere i conati di vomito quando il maestro ci ha mostrato una posizione "per muovere gli intestini"...mi sento male solo a scriverlo. Ovviamente non ho guardato!
Fin qui ho pensato:"Bella noia, ma quante cacchio di posizioni esisteranno?" e sbadigliavo...poi la mia amica si girava verso di me come per dirmi "Visto che roba??!!!" e io per assecondarla annuivo con finta convinzione...
Arriva poi il momento di provare a fare qualcosa. Ahia!
E adesso? Mica posso stare ferma...l'unica che non fa niente...
Fortunatamente iniziamo con dei semplici esercizi per il collo. Ok facile, questi li so fare.
Poi passiamo alla posizione "Saluto al sole"...io me la sarei cavata con un "Ciao Sole! Ce ribeccamo dopo!". Invece no!
La faccenda è molto più complessa! Si parte con le mani giunte, poi si alzano le braccia verso l'altro (e si tocca pure il soffitto basso, aggiungerei io, altro che cielo sole e ammmore!), ci si piega all'indietro e poi in avanti (SENZA FORZARE! dice il buon maestro), poi si piega una gamba, poi l'altra, poi si raggiunge la posizione del triangolo, poi si piegano i gomiti e tuttigiuperterra!
Poi in qualche modo si risale...
Alla fine abbiamo fatto la posizione del gatto...dovrò osservare con attenzione il mio gatto Marroncino...non sono sicura che i gatti inarchino così la schiena, o che si ripetano inspira-espira-inspira-espira...
La lezione si è conclusa con un classico: il rilassamento! Stesi a pancia in su, il maestro ci ha invitati a respirare con l'addome (AHIA! addome-intestini-organi interni...oh mamma...svengo)
Tutto sommato devo dire che questa lezione mi ha fatto una buona impressione.
La mia amica è sembrata entusiasta e anche io le ho detto che per me è un buon posto e il maestro mi sembra uno serio.
Forse ci andrei anche io se non fosse così lontano da casa...

Commenti

Anonimo ha detto…
Hai problemi col tuo interno.

E non parlo dei sentimenti :-P

fu
Luci ha detto…
Seee! Interno giorno!!
:PP
Anonimo ha detto…
l'ho fatto anch'io una volta..
continuavo a ridere mentre facevo gli esercizi...
tipo che ad un certo punto anche il maestro ne è rimasto contagiato e ridevamo con le lacrime tutti...
però lo yoga è bello l'ho fatto per un anno!

kzissou
Manu ha detto…
preferisco fare il Contriathlon....
anche se ultimamente con scarsi successi...
Il mio yoga é correre nel parco da solo con la musica. sarà la stessa cosa?
Manu
Barbara ha detto…
Molta gente lo fa e ne trae moltissimo beneficio... per il mio carattere non credo andrebbe bene però credo che ognuno debba trovare la "sua" attività sportiva ( o nessuna come la sottoscritta :P)

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Lo scaldanaso esiste!