Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2006

Se qualcosa può andar male, lo farà.

Puntalmente, ogni anno prima dell'inizio delle ferie, salta fuori qualche grana al pc.
L'anno scorso si guastò il modem, quest'anno un fulmine deve aver fatto qualche danno al pc dato che stamattina non si accendeva e la stanza di Femputer era pervasa da un gradevolissimo odore di plastica bruciata.
Siccome mi sento male, mi congedo da voi anzitempo.
Il mio rientro in ufficio è previsto per il 28 agosto.
Santo cielo, se andate a vedere il post che scrivevo l'anno scorso in questo periodo...beh...siamo lì...scrivevo più o meno la stessa cosa...
Buone vacanze a tutti!

Come perdere 10 anni di vita.

Compilare assegni è la cosa più spaventosa del mondo.
Quando starò meglio magari vi spiegherò...

Potrei entrare nel business dei ventagli di cartone...

Per scrivere devo fare delle pause per farmi aria con un ventaglio, comprato in un negozio "Tutto a un euro". Ringrazio il buon cinese che l'ha fabbricato...e spero che non fosse un cinese bambino! O_O
Ah che bella quest'afa! Questa pelle sudaticcia ed appiccicosa, questo senso di soffocamento, i capelli che ti si incollano alla testa...
Ah che divertimento! Questa sì che è vita!
Senti le cicale come...oddio come si chiama il verso della cicala...?
Ok, senti le cicale come cantano! Sembra di essere in uno spot di una bibita dissentante!
E i campi! Non se ne poteva più di quel verde! Quello giallino secchezza mortale fa molto più "estate"!
Dite la verità, quanto abbiamo sognato questi momenti durante i lunghi mesi invernali, mentre eravamo bloccati per strada da piogge torrenziali! O quando non riuscivamo ad uscire dal garage a causa dei 2 metri di neve che ostruivano l'uscita?
Ma ogni paziente attesa viene ripagata.

Legolandia.

Libreria, sabato pomeriggio.
Stanca di cercare libri di Bukowski editi dalla casa editrice TEA tra gli scaffali, vado alla cassa a chiedere alla commessa.
Luci: Ciao! Ehm...non trovo nessun libro di Bukowski di quelli editi dalla TEA. Ho visto solo quelli della Feltrinelli (e le elenco i 2 titoli, 2, non 25).
Commessa: Bukowski...TEA???
Luci: Sì...TEA....O_o
Marò mi ha guardato con un sguardo così incredulo...manco le avessi chiesto le istruzioni del mio tostapane edite da Einaudi!
Commessa: Guardo...
Sì, brava, guarda guarda...neanche lavorassi nella biblioteca di Alessandria d'Egitto! Hai 4 libri in croce e neanche sai quali sono.
Commessa: No, abbiamo solo quelli della Feltrinelli...
E daje! Lo so che questi ci sono! Te li ho appena nominati io!
Luci: Ok grazie lo stesso, ciao...

Gioventù bruciata.

Ho fatto una piccola ricerca nella blogosfera e ho trovato un sacco di blog di ragazzi/e sui 16-17 anni.
Veramente, c'è un mondo di teen-blogger là fuori.
La cosa sorprendente è il come appaiono questi blog: neri, macabri, con riferimenti alla morte, al punk, rabbia verso tutto e tutti, odio verso questo e quello...
Insomma una specie di ribellione forzata e modaiola verso tutto.
Sì, pare che tutti sti ragazzini si sforzino di essere arrabbiati...anche quando non ce ne sarebbe bisogno.
La maggior parte ha iniziato a scrivere a giugno: praticamente, finita la scuola uno non sa cosa fare, gira voce che puoi crearti un blog su internet e allora vai!
Ripeto, si creano sti blog con un template che va venire il mal di mare, sfondo nero, foto, immagini macabre.
Cos'è tutto sto odio? Cos'è tutto sto nero? Mentre ringrazio il cielo di aver passato i 20 anni, mi chiedo: ero anch'io così a quell'età? Se ne avessi avuto la possibilità, avrei dato vita anche io al mio nero-blog?
Pensa …

Non si può star tranquilli neanche quando si dorme!

Sono in gita scolastica con della gente praticamente sconosciuta. Dobbiamo dare un secondo esame di maturità. Sono alquanto perplessa e chiedo ai miei compagni di classe se è vero e soprattutto perchè!
Mi risponde una dicendo che è la prassi, dopo 2 anni l'esame va rifatto.
Panico!
Non faccio in tempo però a rimuginare troppo...arriviamo sul greto di un fiume dove qualcuno ha avuto la bella idea di costruire un paese. Iniziamo a visitare questo paese ma mi sento inquieta.
Non sono la sola. I nostri accompagnatori ci fanno salire su un furgone e ci portano dentro una specie di astronave. Sono di nuovo da sola e lungo un corridoio incontro tre alieni apparentemente amichevoli. Li saluto e mi allontano di gran fretta ma mi accorgo che questi mi seguono...allora mi rendo invisibili ma so che gli altri (altri chi?) sono in pericolo!
Continuo a correre e dietro di me il numero degli alieni ostili cresce e ora sono armati fino ai denti! Dentro l'astronave c'è un casino tremendo, tutti…

La notte bianca andata in bianco.

Eggià, una si aspetta chissà che festa, chissà che casino, un'orgia di negozi aperti e un casino di gente.
Seee!
Io, la mia amica S., Tom e C.U. partiamo carichi di aspettative e con la cappotta abbassata verso la notte bianca a Schio (VI).
Arriviamo sempre più carichi di aspettative e spettinati, soprattutto io, nonostante avessi avuto la brillante idea di farmi prestare il cappello alla "Vasco Rossi" da Tom, da tenere durante il tragitto.
Ci incamminiamo verso il centro: negozi chiusi, bar aperti e pieni di gente...ma grazie tanto, è sabato sera, qualcuno mi spieghi la differenza tra questa notte bianca e un normale sabato sera estivo.
Beh, ci sono dei dj agli angoli delle strade...una band che suona...gente che balla il liscio...
Ennò caspita! E i negozi aperti????
Sfidando la folla di famigliole impazzite, comitive di ragazzini, coppiette felici e altra varia umanità conquistiamo l'entrata di un bar. Ci sediamo (Io e S.) commentando la poca gentilezza degli altri av…

La cultura non paga.

Grazie a C., ho scoperto l'oroscopo de L'Internazionale.
Ecco cosa dice sul mio segno:

Ariete (21 marzo - 19 aprile)
Spesso ci capita di sbadigliare quando passiamo da uno stato passivo a uno più attivo, come quando ci svegliamo la mattina o decidiamo di smettere di guardare la televisione e andare a correre. Il professore di psicologia Robert Provine, un esperto in materia, dice che i concertisti e gli atleti olimpici di solito sbadigliano quando si preparano ad andare sotto i riflettori. A giudicare da queste osservazioni, Ariete, immagino che presto sbadiglierai più del solito. Stai per passare da una fase d'inerzia a una di stimolante avventura.


Mah!
Vero o no, mi piace come è scritto!

Post scontato.

Grazie agli sconti della Feltrinelli (-25% fino al 15 luglio), martedì ho comprato due libri di Charles Bukowski a 10 euro.
Ovviamente c'era un'ampia scelta di...3 titoli, di cui 2 raccolte di poesie, l'altro una biografia/intervista allo scrittore scritta da Fernanda Pivano.
Cos'ho fatto? Sono andata alla cassa e ho chiesto se avessero almeno Storie di ordinaria follia, magari in magazzino.
No. Lo devono ordinare insieme al altri titoli dello stesso autore che sono terminati.
Ah. Grazie.
Allora ho preso la biografia/intervista e Il Grande. In tutto ho speso 10 euri.
Mi sa che oggi torno, e se non è arrivato niente, prendo anche l'altra raccolta.
Non sono un'amante delle poesie, ma è pur sempre un volume che arricchirebbe la mia biblioteca, quindi meglio se compro il libro in sconto...che non mi va di pagarlo a prezzo pieno!

CAMPIONI DEL MONDO!!!!!!!!!

Sottotitolo: fantasia, portami via!

E ce lo so che siamo campioni del mondo, caro Orsodingo!
C’è solo un piccolo problema: i miei capi lo ignorano, visto che ho lavorato più oggi che in tutta la settimana scorsa.
Dalle 8:16 non ho avuto pace. E che diamine! Non ho neanche il tempo di guardarmi le foto della partita e poi dell’esultanza degli azzuri! Niente!
Intanto vi dico che la mia scaramanzia ha avuto la sua buona ragione d’essere: l’unica partita dell’Italia che non ho visto a casa mia è stata quella contro gli USA. Guarda un po’, è l’unica partita che l’Italia non ha vinto. Capirete bene da quell’incontro in poi io non mi sono più mossa da casa ogni volta che giocava l’Italia.
E anche ieri sera ha funzionato!

Ecco! Anche adesso! Neanche il tempo di cliccare su "pubblica post"!
O_O

Aggiornamento.

Buonasera a tutti! Finalmente a casa posso scrivervi con calma, anche se verso le 22:30 dovrò di nuovo lasciarvi per andare a vedere la replica del tg di TvA Vicenza, perchè pare che a…

Assurdità mortale.

Ieri è mancato un mio parente, uno zio di mio padre.
Così la sera, io e lui siamo andati a far visita alla sua famiglia. Ad un certo punto mio padre chiede, visto che il defunto era lì in casa, se si poteva vederlo.
La vedova (zia di mio padre) dice di sì, e lo accompagna nella stanza dove si trova il defunto.
Io rimango in cucina con l'altra zia di mio padre.
Ora, non sono una maestra di conversazione, ma ho provato lo stesso a dire qualcosa e per un po' la conversazione, anzi, meglio dire, i botta e risposta sono stati decenti.
Poi, il dramma! La zia mi ha chiesto:
Andrai al mare quest'anno?
"Beh no, non lo so..."
Prendi una buona paga?
O_O "Non mi lamento..."
Hai imparato a ballare?
Eh? Ma che domanda è? C-cosa vuol dire se ho imparato a ballare? Quando mai ho detto che non so ballare o lei mi ha visto e ha deciso che non so ballare?
A parte il fatto che io non ballo MAI...che razza di domanda è? Non ha senso!
Non mi vede da anni e mi chiede se ho imparato a ball…