Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2006

Lazy days...

Lazy Days
Calling to you
Come out to play
The future lies with you
Now you can be sure
Love is the cure
What we're searching for
Is to have
A jolly good time
Crazy days
But you'll get me through
And here I'll stay
Holding on to you
Now you can be sure
Our thoughts aren't pure
We'll unlock the door And we will have (and we will have)
A jolly good time
It can happen in any season
We don't need any reason
To sit around and wait
The world could change in a second
So I find the sunshine beckons me
To open up the gate and dream
And dream
Lazy days
Don't let them get you down
Wear your smile
I don't want to see you frown
Don't let them get you down
In can happen in any season
We don't need any reason
To sit around and wait
The world could change in a second,
So I find the sunshine beckons me,
To open up the gate and dream
And dream
Then we will have
Then we will have
A jolly good time
Time, Time, Time
Yeah Yeah Yeah Yeah............


"LAZY DAYS&quo…

Pauuura!

Nonostante il tempo da lupi, le strade in condizioni oRende, il piazzale della mia ditta con 20 cm di neve, macchine parcheggiate lungo la strada...
Insomma nonostante tutto sto cucuzzaro di pericoli e disagi...sono in ufficio!
E sono arrivata pure in orario!
Al momento siamo in tre: io e altri 2 operai.
Manco i titolari sono ancora arrivati...
Come farò a tirare fuori la macchina poi? E per le strade?
Che fifa...
Adesso piove, speriamo che la pioggia sciolga un po' la neve.
Non vorrei dover scrivere un'altra puntata di "Holiday on ice". :-/

Crisi d'identità.

Ok, date un'occhiata qui, e poi ditemi come vi sentireste voi nella stessa situazione! :-/

222 ;-)

(Grazie a C. per la segnalazione :-))

Luci at the concert: Baustelle.

Niente di più facile: i Baustelle suonano a Bassano del Grappa, a 20 minuti scarsi da casa mia.
Seee! Facile!
Innanzitutto i miei amici arrivano a prendermi alle 22 passate, dopo che si era detto di essere sul posto per le 21:30, in modo da non trovare folla e di poter mettere il cappotto nel guardaroba.
Così devo mandare 20 sms a Squeeze che arriva da Treviso (e che alla fine arriverà mooooolto prima di noi sul posto).
Arriviamo alla Gabbia che sono quasi le 23, dobbiamo lasciare i giubbotti in macchina.
Vabbè amen, siamo giovani e indossiamo scarpe robuste, facciamo di corsa il tratto di strada dal parcheggio sotteraneo al locale. Panico: c'è fila all'ingresso! Moriremo congelati! Una delle mie amiche quasi quasi vuole tornare alla macchina a prendere il giubbotto!
Grazie al cielo disimpegnamo abbastanza velocemente la fila, paghiamo il biglietto...e siamo dentro!
Passiamo dai - 10 gradi esterni ai + 30 interni! Questa è la gabbia: soffitto basso, temperatura alta!
I Baustelle non …

Se c'è una cosa che odio...

...è il canto degli uccellini la mattina presto. Ma che avranno da cinguettare???!!!
Comunque non è di questo che volevo parlare.
Ho ripreso a registrare le canzoni dalla radio su cassetta.
Lo faccio da più di 10 anni, da quando cioè mi hanno regalato lo stereo con doppia cassetta della Philips.
Da allora compro cassette vergini e le metto nel lettore, accendo la radio e se passa qualche bella canzone la registro.
Lo so che in tempi di lettori mp3 e ipod vari, questa è un'abitudine poco al passo coi tempi.
Ma tanto, io le cassette le ascolto un sacco, più dei cd forse.
E poi mi creo le mie compilation e poi le ascolto mentre guido.
A volte è uno spasso ripescare cassettine che ho fatto a metà degli anni novanta: cantanti che ormai non si sentono più, canzoni sconosciute, altre che mi chiedo "ma che cacchio sono andata a registrare??".
Certo a volte la qualità del suono non è eccellente...e altre volte ancora il dj chiacchierone di turno inizia a parlare sopra alla musica...
Ma non…

Svegliaaaaaaa!

L'ultimo pensiero ieri sera prima di addormentarmi è stato:
"Ma da quant'è che non piove a dirotto?".
In effetti non me lo ricordo più quando è piovuto l'ultima volta.
Tra gelo e neve, di pioggia ne ho vista poca.
Poi stamattina mi sveglio e mi sono resa conto che da quando apro gli occhi, ho circa un minuto in cui non penso a niente, poi quando guardo l'ora sul cellulare allora ecco che penso che è già ora di alzarsi, che non ho voglia di andare al lavoro, che in ufficio c'è questo questo e questo da fare, che devo ricordarmi di dire a mia mamma di lavare quei pantaloni perchè mi servono per il we, ecc. eccc..
Insomma alla mattina appena sveglia ho circa un minuto di pace.
Poi arriva tutto e allora mi alzo. Non prima di aver contato fino a 100 per un paio di volte, sperando che nel frattempo riesca a trovare la forza per alzarmi.

Oh! Un test!!

You scored as Sociology. You should be a Sociology major!

Sociology92%Biology67%Anthropology67%English67%Psychology67%Philosophy58%Engineering58%Chemistry50%Linguistics42%Theater42%Journalism33%Mathematics33%Art25%Dance25%
What is your Perfect Major? (PLEASE RATE ME!!<3)
created with QuizFarm.com

Familiar feelings.

Quando si guarda una finestra e poi si chiudono gli occhi, si distingue ancora la sagoma della finestra. E se c'era qualcuno davanti si intravede anche la sua sagoma.
Dev'essere un fatto della retina che resta impressionata, quelle storie lì insomma...

Come si fa quando si vorrebbe parlare con qualcuno ma semplicemente non si può?
Oltre alle opzioni "Sbattere la testa contro il muro" e "Rimuginare senza disturbare" , c'è qualche altra alternativa?

Oggi, dopo pranzo ho steso all'aperto il bucato.
Verso le 16 sono andata a portarlo dentro, e un lenzuolo era quasi congelato...pareva inamidato. Buffo l'inverno.

Ultimamente ho l'impulso di mettere apostrofi dappertutto: l'ampadario, d'ivano, l'ampioni, ecc...cosa sarà?

L'idea che domani sia lunedì mi atterrisce.

"Sogni di Bunker Hill".

"Mi sdraiai sul letto e dormii. Era il tramonto quando mi svegliai e accesi la luce. Mi sentivo meglio, non ero più stanco. Andai alla macchina per scrivere e mi ci sedetti davanti. La mia idea era di scrivere una frase, un'unica frase perfetta. Se avessi potuto scrivere una bella frase avrei potuto scriverne due, e se avessi potuto scriverne due avrei potuto scriverne tre, e se avessi potuto scriverne tre avrei potuto scrivere per sempre.
Ma supponiamo che avessi fallito. Supponiamo che avessi perso tutto il mio magnifico talento. Supponiamo che si fosse consumato tutto nella foga di Biff Newhouse che mi rompeva la faccia, o in Helen Brownell morta per sempre. Cosa mi sarebbe successo?
Sarei andato da Abe Marx e sarei diventato di nuovo aiuto cameriere? Avevo diciassette dollari nel portafogli. Diciassette dollari e la paura di scrivere.
Mi sedetti davanti alla macchina per scrivere e mi soffiai sulle dita.
Per favore, Dio, per favore, Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso.&quo…

Non ci sono più i parcheggi di una volta...

Ci tenevo a segnalare che ieri sera ho parcheggiato in divieto di sosta, penso nello spazio riservato ai camion che devono scaricare la merce e che sono entrata nel parcheggio dalla parte in cui si dovrebbe uscire.
Riguardo il parcheggio nel posto sbagliato: beh devono aver cambiato le regole da poco perchè io ho sempre parcheggiato lì, proprio davanti al negozio, se c'era posto.
Per quanto concerne l'entrata a caso nel parcheggio: se ci sono molte macchine entro dalla parte giusta che, diciamo la verità, si riduce ad un corridoio strettissimo in cui il rischio di sbattere contro le altre vetture diventa mooolto alto.
Ma al mercoledì non c'è quasi nessuno, sicchè per non perdere tempo a fare il giro dell'oca, taglio per l'altra entrata.
Mi è sempre andata bene; ieri sera non mi trovo davanti una tizia che voleva uscire di lì? C'era comunque una marea di spazio per passare ugualmente, ma sta maleducata si è dovuta fermare per farmi notare che ero nel posto sbagliato…

Cinque strane abitudini.

Non sapete com'è stato difficile rispondere a questa "catena" che mi è stata inviata da Undine...strane abitudini?? io???

Regolamento:
Il primo giocatore di questo gioco inizia il suo post con il titolo 'CINQUE STRANE ABITUDINI' e le persone che vengono invitate a scrivere sul loro blog a proposito delle loro strane abitudini devono anche indicare chiaramente questo regolamento. Alla fine del post dovrete scegliere cinque nuove persone da indicare e linkare il loro blog o web journal. Non dimenticare di lasciare un commento nel loro blog che dice 'SEI STATO SCELTO' (se accettano commenti) e comunicategli anche di leggere il vostro.

1)quando vado in bagno chiudo la porta a chiave e metto un asciugamano sulla maniglia in modo da coprire il buco della serratura;

2)dormo coi piedi fuori dal materasso;

3)ascolto la radio tenendola sotto al letto in modo che il suono si propaghi dal basso verso l'alto (sembra che la musica provenga dal materasso);

4)entro in ga…

A spasso con Spugnetta.

E così sono tornata dalla grande città, sono tornata al freddo e ai rimasugli di neve che si ostina a non sciogliersi e al cielo velato e alle stanze fredde.
Spugnetta sgonfiato per il viaggio mi ha guardato tutta la notte dalla sedia col suo sorriso da pazzoide. Non deve aver gradito certi approcci da parte dell'omino col cappello (che rompib.......). Ma è riuscito lo stesso a provarci con le amiche, con titty, col fiore smile...
Che sinceramente anche Spugnetta dopo un po' diventa fastidioso da portarsi dietro, ma almeno faccio rosicare i bambini, pensavo. Mwhahahaha!

Stanotte Spugnetta mi ha parlato in sogno...mi ha detto:
Binario 5B, scale mobili, cartine, il professore d'italiano delle medie, metropolitana come su Max Payne, Banco di Sicilia, bar con le porte aperte, feticisti delle porte, box per la vasca, divano, forza panino, chi vuole il caffè?, al polo sud ci si lava con delle salviette umide, mamma lasciami dormire non voglio andare a Messa, giro turistico, l'ig…

Capodanno sulla neve.

Sottotitolo: "Sun is shining - Terrore e splendore".

Ho aspettato un giorno a raccontarvi il mio Capodanno, perchè mi sono divertita tantissimo, ma è successo anche un fattaccio. Niente morti nè feriti, ma comunque un fattaccio.
Siamo partite in tre, su per la strada coi tornanti, per raggiungere l'appartamento in montagna del nostro amico Tom.
Arriviamo che è già buio, scendiamo dalla macchina e ci viene incontro Flower. Lui e C.U. sono già arrivati da un po'.
L'appartamente fortunatamente è caldo, piccolo ma accogliente.
Ci mettiamo a preparare i tramezzini, il nostro parco antipasto. Prendo in mano la situazione visto che paiono tutti in trance quando arriva il momento di tagliare il pane e farcirlo.
Nel frattempo Flower e C.U. sbucciano le mele e le tagliano a tocchetti; mele che serviranno per la sangria. Finito di sbucciare le mele, Flower si dedica ai tramezzini pure lui...i tramezzini fatti da Flower contenevano: philadelphia, salsa cocktail, prosciutto, funghi…

Satisfied Mind.

"How many times have you heard someone say
If I had money, I will do things my way
But little they know, that it's so hard to find
One rich man in ten with a satisfied mind

Money can't buy back all your youth when you're old
A friend when you're lonely, oh peace to your soul
The wealthiest person is a pauper at times
Compared to the man with a satisfied mind

My life is over and my time has run out
My friends and my loved ones
I will leave them no doubt
But one things for certain
When it comes my time
I'll leave this old world, oh yeah oh yeah, with a satisfied mind
One things for certain, when it comes my time, oh yeah,
I'll leave this old world, oh with a satisfied mind
Mind mind mind mind, satisfied mind"

"Satisfied Mind" - JEFF BUCKLEY