L'ombrello, questo sconosciuto...

Quando piove voi vi portate l’ombrello? E se sì, la gente vi schernisce? Vi guarda male? Vi dice mai “Eh, ma per 4 gocce!” con un certo astio?
Da quando mi è stata regalato un ombrello piccolo rosso con l’apertura a scatto, inaspettatamente robusto per essere un ombrellino pieghevole, me lo porto sempre in giro, se il tempo minaccia pioggia.
Come ieri sera. Pioveva quella pioggerellina fastidiosa che sembra innocua, invece è deleteria per i capelli perché li rende crespi e informi.
Una non sta un’ora ad asciugare con cura e a stirare con ancor più zelo i capelli per poi mandare in malora tutto per un’acquerugiola (una di quelle parole assurde che senti solo a scuola quando devi imparare le parole con la –cq).
Solo che pare che vedermi con l’ombrello crei quasi fastidio tra i miei amici, che se ne fregano di prendere l’acqua.
Ma lo so che è tutta invidia. Così quando a fine serata siamo usciti dal capannone e pioveva mooolto forte, ho sventolato il mio ombrello rosso sotto i nasi di tutto il resto della combriccola accompagnando il tutto con un bel “Mwhahahahaha!”.

Commenti

allodj ha detto…
di solito non porto mai l'ombrello, perchè tendo a perderlo:-)
ieri però lo avevo:-P
Barbara ha detto…
Sono come te...porto sempre l'ombrello sono negata nel farmi la piega ( chiamarla piega è eccessivo diciamo asciugare i capelli) quindi appena cadono 2 gocce ...ombrellloooo!!
orsodingo ha detto…
odio gli ombrelli: sono fatti per rompersi o per essere persi!
sarmigezetusa ha detto…
mai, mai, mai
lo perderei, mi darebbe noia, si romperebbe, caverei l'occhio a qualcuno, si ribalterebbe col vento, porterebbe l'acqua in casa, starebbe male con la giacca blé

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...