Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2005

Abbassa i bassi.

Giornata assurda, non ho tempo di fare niente, neanche di leggere i vostri simpaticiui blogsss.
Però questa ve la devo proprio scrivere.
Ho scoperto che mettendo lo stereo sotto al letto, si sentono benissimo i bassi!
Ora io metto lo stereo per terra ogni tanto, quando sono ispirata, perché così non si capisce da dove arriva la musica. Questo disorientamento musicale mi piace molto, solo che non mi ero mai accorta che posando l’orecchio sul materasso, la musica si sente benissimo, si distingue ogni singolo strumento, pure i coretti sfigati che di solito non si notano…ma soprattutto, sento i bassi!
Ho pensato che non sarebbe male costruire dei letti con delle casse incorporate.
Spero che il signor Philips non mi rubi l’idea e si metta a fare concorrenza alla Eminflex!

Non ho (quasi) chiuso occhio...

Immagine
Ieri sera ho guardato Desperate Housewives naturalmente. Solo che durante la pubblicità ho visto un po' di Red Dragon. In particolare ho visto un pezzo in cui il "Lupo Mannaro" ,va a prendere non so che roba in un laboratorio in cui lavora una donna cieca.
Va a finire che la riaccompagna pure a casa e lei lo invita ad entrare a casa sua per bere qualcosa. Lui accetta e lei gli offre pure una fetta di torta mentre conversano amabilmente.
Ora, da quel poco che ho capito, quest'uomo era un matto furioso che ammazzava la gente.
Vorrei proprio sapere se ha fatto fuori pure la cieca o no.
Se qualcuno di voi ha visto il film, o conosce la storia, potrebbe dirmi cosa succede a questa poveretta?
Grazie! :)

Il profumo.

Avete presente il Febreeze? Una specie di copri odori da spruzzare sulle tende, sui vestiti, sui divani, insomma su quelle cose che è difficile lavare spesso?
Anni fa mia mamma l’aveva comprato, io lo usavo per togliere l’odore di fumo di sigaretta dai giubbotti. Con scarsi risultati.
Sabato sera ero con le mie amiche e sentivo questo persistente profumo di Febreeze. Chi delle due sapeva di Febreeze?
“Ragazze…chi ha questo profumo?”
“Che profumo?”
“Non so…sembra…il Febreeze!”
Amica S1: “Ah, grazie!”
Amica S2:”Impossibile, io ho il Lacoste! Senti qua!”
No, non è il La coste…
“Allora dev’essere il tuo! Io sento profumo di Febreeze!”
Amica S1:”Impossibile! Guarda che ho l’Hugo Boss!”
“Mi dispiace, ma si vede che l’Hugo Boss sa di Febreeze! 50 euri di profumo quando con 5 ti compravi un bottiglione di Febreeze!”
“Impossibile! Senti!”
Beccato! Era proprio il suo profumo!
Amica S1“Beh, se proprio vogliamo dirla tutta allora, tu che profumo hai? Sembra un profumo da uomo!”
“Macchè! E’ di Bulgari!”
Amica S1…

Ufficio killer.

Allora basta! Sono le 15:00 di giovedì pomeriggio ed è proprio ora di scrivere un nuovo post.
La mattinata è stata terribile, se avessi 60 anni e fossi malata di cuore ora non starei qui a scrivere.
Nel frattempo fuori è una bellissima giornata, sembra quasi un giugno umido.
Sto inviando un fax, più di una pagina e mi sono appena resa conto che mentre stavo scrivendo queste poche righe, si sono incastrati 2 fogli insieme quindi uno dei due non arriverà a destinazione.
Ma quale? Che fare?
La diligenza del buon padre di famiglia che dice in questi casi?
Boh, che mi frega, mica sono un padre di famiglia…
Problemi col fax a parte, penso che oggi poteva essere una splendida giornata. Pure l’oro scopo (ovvero l’oroscopo che ogni mattina, mia cugina invia per mail a me e ad altri miei compagni di sventura) parlava di ottime cose.
Grazie al cielo non credo agli oroscopi.
Ecco, è appena suonato il telefono.
Insomma, se riesco ad arrivare fino alle 18 di stasera, andare a fare la spesa e tornare a casa g…

Sono in fase R.E.M.

Hey now, little speedyhead,
The read on the speedmeter says
You have to go to task in the city
Where people drown and people serve
Don't be shy.
Your just deserve
Is only just light years to go

Me, my thoughts are flower strewn
Ocean storm, bayberry moon
I have got to leave to find my way
Watch the road and memorize
This life that pass before my eyes
Nothing is going my way

The ocean is the river's goal,
A need to leave the water knows
We're closer now than light years to go

I have got to find the river,
Bergamot and vetiver
Run through my head and fall away
Leave the road and memorize
This life that pass before my eyes
Nothing is going my way

There's no one left to take the lead,
But I tell you and you can see
We're closer now than light years to go
Pick up here and chase the ride
The river empties to the tide
Fall into the ocean

The river to the ocean goes,
A fortune for the undertow
None of this is going my way
There is nothing left to throw
Of Ginger, lemon, indigo,
Coriander stem and rose of …

L'ombrello, questo sconosciuto...

Quando piove voi vi portate l’ombrello? E se sì, la gente vi schernisce? Vi guarda male? Vi dice mai “Eh, ma per 4 gocce!” con un certo astio?
Da quando mi è stata regalato un ombrello piccolo rosso con l’apertura a scatto, inaspettatamente robusto per essere un ombrellino pieghevole, me lo porto sempre in giro, se il tempo minaccia pioggia.
Come ieri sera. Pioveva quella pioggerellina fastidiosa che sembra innocua, invece è deleteria per i capelli perché li rende crespi e informi.
Una non sta un’ora ad asciugare con cura e a stirare con ancor più zelo i capelli per poi mandare in malora tutto per un’acquerugiola (una di quelle parole assurde che senti solo a scuola quando devi imparare le parole con la –cq).
Solo che pare che vedermi con l’ombrello crei quasi fastidio tra i miei amici, che se ne fregano di prendere l’acqua.
Ma lo so che è tutta invidia. Così quando a fine serata siamo usciti dal capannone e pioveva mooolto forte, ho sventolato il mio ombrello rosso sotto i nasi di tutto i…

Autunnooooooo.

Stamattina è stata la prima mattina simil autunnale: cielo coperto, leggera foschia e quell’odore di autunno (tipo di foglie marce).
E poi, per la prima volta, sul parabrezza della macchina vecchia (ovvero quella sfigata, l’Alonso* delle macchine di casa, che non mettiamo neanche più in garage, tanto…e poi il garage ci serve per metterci altra robbba!) ho trovato quella fastidiosa pseudo condensa esterna che se tenti di far partire il tergicristalli fai un danno peggio che se piovesse resina.
La temperatura è ancora buona, non fa affatto freddo quindi ormai pensavo che l’estate sarebbe continuata fino a data ignota…
Altro dato emblematico: fa buio alle 8! Provate voi ad uscire dal lavoro alle 18:10, andare al centro commerciale e accorgervi quando uscite (verso le 20) che fuori è buio pesto!! Da un giorno all’altro! Ieri alle 20 c’era quasi il sole e oggi buio tenebra!
L’autunno è una stagione strana…nell’altro emisfero la chiamano primaveraaaaaaa, l’autunnoooooo!!!

*Alonso: non centra ni…

Matematica applicata.

Ieri sera, ore 21, sto per scendere in cucina per guardare Desperate Housewives quando suona il telefono.
Rispondo…Chiacchiericcio in sottofondo…”Pronto?”
Mi risponde una ragazza di una compagnia telefonica.
Andiamo bene…
Comincia a parlare piuttosto velocemente, io che so già che alla fine le dirò che proprio non mi interessa cambiare e/o decidere di cambiare compagnia telefonica alle 9 di sera non presto neanche tanta attenzione…ma…colpo di scena! Fa una pausa e mi chiede se noi facciamo più telefonate locali o interurbane.
Che le dico? Boh! Io non telefono quasi a nessuno col telefono di casa…sono sempre via…vediamo…
”Locali, sì, locali”.
Bene! La mia risposta le da nuova vitalità e riprende illustrandomi una vantaggiosissima offerta che quasi quasi i soldi te li danno loro se telefoni.
In particolare mi dice che hanno un’offerta che ti mette a disposizione 1000 minuti di telefonate gratis da utilizzare entro non ricordo che data….1000 minuti…quanto tempo è?
Mentre la nostra amica continua …

Quanto manca???

Bene, finito tutto, basta ferie, basta ponti, basta vacanzine, da oggi solo lavoro.
Almeno fino al primo di novembre che (hehehe) cade di martedì se non sbaglio...
Grazie per aver vegliato sul mio blog con i vostri commenti! :)
Che ponte strano, ho rivisto gente che non vedevo da un sacco!
Spero che settembre passi in fretta perchè è un mese nè caldo nè freddo e oltre a causarmi un bel tot di problemi chè non so come vestirmi, ha in sè un che di ambiguo...non so.
Buona settimana! 222

Rebus!

Immagine
Lavoratori stanchy, lavoratori funky!
Perchè oggi per me è come se fosse venerdì??
Mwhahahaha! 222

Esiste un caso "acqua e menta"?

Ieri sera, incredibile ma vero sono uscita con gli amici. Incredibile perché per me uscire durante la settimana è molto raro, non mi piace.
Ebbene ci ritroviamo in Villa, che altro non è che un chiosco piazzato nel parco di una villa.
Questo posto è frequentatissimo, soprattutto da ragazzini. Per ragazzini io intendo tutti quelli più giovani di me, anche di un anno. So che qualcuno storcerà il naso e dirà che a 20 anni uno non è più un ragazzino, ma io etichetto così tutti quelli più giovani di me, quindi...
Ci avviciniamo al chiosco per prendere da bere e nell’attesa che uno dei ragazzi al banco ci dia retta mi guardo intorno e osservo gli altri avventori.
Beh, una cosa mi ha colpito: voi non sapete come vada via l’acqua e menta.
Sì, sciroppo di menta e acqua. I ragazzi al banco avevano sempre il bottiglione con lo sciroppo di menta vuoto.
Ora, l’acqua e menta è una bevanda fresca, di solito la bevi quando fa proprio caldo. Ma ieri sera non faceva affatto caldo, era piuttosto fresco.
Quindi…

Maledetto capannone!

Vi capita mai di uscire la sera e di pensare che sarebbe stato meglio rimanere a casa? Non perché abbiate passato una brutta serata, ma perché finite in posti inutili e non vi divertite neanche un po’.
Uno spreco di tempo insomma.
Come ieri sera. Il tempo incerto ci ha costrette a rimanere in zona, in giro c’era pochissima gente e molti locali erano chiusi.
Inevitabilmente finiamo nel Capannone n.1, il posto più infimo, brutto, triste, frequentato dall’alfa e l’omega della bruttura. Ma è l’unico posto aperto nelle vicinanze.
E siccome non avevo altre alternative da suggerire me ne sono stata zitta e ho accettato di andarci.
Ed eccoli lì, sempre gli stessi personaggi. Il pazzo col parrucchino che si guarda intorno serissimo convinto di essere un figo; quello pelato con i capelli lunghi e biondi; la comitiva che arriva lì verso le 18 e non si schioda fino a mezzanotte; qualche ragazzino finito lì per sbaglio; il sosia di Francesco Renga…
Insomma, un sacco di esseri che, puoi star sicuro, inco…

La tolfa.

Immagine
Ladies and gentlemen ecco a voi....

TA-DANNNN! La tolfa!!

Pare che mentre la sottoscritta era alle elementari e, seppur piccola e ingenua, già odiava a morte la sua cartella rosa, avanzo di una cugina, vecchia di anni, tra i gggiovani andasse di moda questa borsetta quiVe (=qui).
La cuggi mi ha raccontato che pur di sfoggiare questa borsa andava a scuola portando i libri in mano (obbiettivamente pare piuttosto piccola...) e inoltre, veniva firmata da amici, conoscenti, gente varia...tipo quando ti ingessano la gamba che tutti ti firmano il gesso.
Ecco, io non l'avevo mai vista in vita mia.
E voi??