Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2005

Abbassa la tua radio....

Sono in macchina con le mie amiche, è mezzanotte passata.
Stiamo passando tra le varie stazioni radio quando incappiamo in una trasmissione in cui chiami, dai il tuo numero di telefono, dici che tipo di persone ti piacerebbe conoscere.
Chiama un tipo, vicentino, 39 anni, la voce da tipo non proprio frizzante, un po' a cantilena.
La speaker gli chiede:"Ciao! Da dove ci chiami?"
Lui:" Eh sono a casa".
"Cosa stavi facendo?"
Caspita ma cosa gli chiede? Io avrei paura della risposta...
"Eh niente, ero qua disteso sul divano..."
Fiuuuuuu...
"Bene! Allora dicci: che tipo di donna cerchi?"
"Eh....Beh, cerco una ragazza come me: allegra, simpatica e intelligente."
???
La speaker:" Quindi ti consideri un tipo simpatico?"
"Eh sì..."
Caspita, entusiasmo a mille...
Sto tipo continua:"Eh... Diciamo che sono timido ma anche aperto."
"Ah! Ma sei un po' timido! Ma fammi capire, come ti comporti con u…

Ho scoperto PJ Harvey.

Lover had to leave me
'Cross the desert plain
Turned to me his lady
Tell me "lover wait"
Calling Jesus, please
Send his love to me

Oh, wind and rain they haunt me
Look to the North and pray
Send me, please, his kisses
Send them home today

I'm begging, Jesus, please
Send his love to me
Left alone in desert
This house becomes a hell
This love becomes a tether
This room becomes a cell

Mummy, daddy, please
Send him back to me

How long must I suffer?
Dear God, I've served my time
This love becomes my torture
This love, my only crime
Oh lover please release me
My arms too weak to grip
My eyes to dry for weeping
My lips too dry to kiss

Calling, Jesus, please
Send his love to me
I'm begging, Jesus, please
Send his love to me

PJ Harvey - Send His love to me

Questa canzone fa parte dell'album di PJ Harvey "To Bring You My Love" del 1995.
E io ne vengo a conoscenza solo ora. Dieci anni dopo.
Ma nel 1995 che facevo? Quanta roba mi sono persa?

;)

Ne avevo una bellissima da dire, se solo mi venisse in mente.../1

"...Noi tutti discendiamo da un solo uomo perchè nessuno possa dire il mio progenitore è meglio del tuo. Ciononostante siamo tutti diversi l'uno dall'altro perchè non siamo la semplice replica di un modello, ma un unicum insostituibile che per questo contiene in sè l'umanità tutta. Dunque chi salva una vita, salva l'intero universo e così progetta la salvezza di tutti noi."

MONI OVADIA

Neologismi.

Immaginate 4 gggiovani che chiacchierano amabilmente del più e del meno: una studentessa di chimica farmaceutica, una di psicologia, uno studente di architettura e una tuttologa ;).
La chimica chiede all'architetto:"Allora che ci racconti? Qualche epitoto universitario?"
Nella stanza cala il gelo. Si sente il vento che soffia e passa l'erba del deserto (quegli arbusti che rotolano...).
Io faccio:"Eh??? Epiteto semmai..."
Lei:"Ehm...non si dice epitoto?...mmm....epiteto..?."
Io:"Sì, un soprannome..."
L'architetto si riprende e dice:" L'epiteto è un soprannome. Tipo il Pelide Achille."
-Eh, bravo, dopo che l'ho detto io.-
La chimica:"Ah...no...epitoto..no...aneddoto...sì, aneddoto!"
E noi:"Ah ecco! Volevi dire qualche aneddoto universitario!"
La psicologa:"Ma...epitoto..cosa vuol dire? Ha un significato?"
L'architetto:"Boh...non saprei.."
La chimica:"Mmm...già...cosa vuo…

Too late at night.

Vabbè, avrei voluto scrivere il post d'effetto, ma leggendo e commentando da un'altra parte mi sono bruciata l'idea.
Sì insomma, volevo dire che ieri sera stavo tornando a casa, e al contrario di quel che dicono a Studio Aperto, il cielo era limpido(e lo è stato anche oggi - e splendeva pure il sole! "Sentiamo il nostro esperto meteo" beccate questa! -) , la luna era proprio sopra casa mia. E, complice una gran bella canzone dei Queen of the Stone Age di cui naturalmente non so il titolo, m'è venuta voglia di estate.
Ma come? Se dico sempre che odio l'estate?!
Vabbè, odio, mi danno fastidio certe cose dell'estate, non la stagione di per sè stessa.
Allora ho capito che desidero l'estate perchè è inverno. E d'estate desidero il freddo perchè è caldo.
Insomma, un casino, non son mai contenta.
Allora volevo scrivere "A me sembra che sarei felice dove non sono...."
....ma anche "...e sempre sarò un po' assente e in nessun posto i…

Holiday on ice parte II.

Grande Gelo non avrai il mio scalpo!

La neve e il ghiaccio ancora resistono. Il cortile della ditta è ancora una lastra di ghiaccio spessa dai 2 ai 4 cm (nelle zone d'ombra perenne).
Per sfruttare ciò, i miei titolari dopo l'orario di chiusura, tirano fuori un baracchino, affittano i pattini, e il cortile si trasforma in una pista da pattinaggio in piena regola. :)
Ieri sera esco bel bella e mi dirigo verso la macchina.
Da dopo la nevicata, per non rischiare danni fisici, camminavo rasente al muro, dove non c'era neve. Ma ieri, dimentica di ogni paura, cammino bel bella attraverso il cortile e....
Effetto Matrix!
Avete presente quando durante i combattimenti i personaggi per schivare i colpi piegano la schiena all'indietro ma non cadono?
Ecco, stessa roba. Alla fine non sono caduta e sono arrivata sciiivolando alla macchina. Ho aperto la porta e sono praticamente caduta dentro.
Il bello è che ora abbiamo anche le telecamere che filmano l'esterno...quindi dentro avra…

"Non panico!"

Così parlò Chris Martin dei Coldplay, quando tradusse il titolo di una sua canzone (No panic) al pubblico italiano durante un'esibizione ad un programma di Mtv (si trattava di Super Sonic, se avessi più tempo metterei il link, farei tutto per bene, ma tant'è!).
Insomma, stamattina ho sbrogliato un problema - roba di lavoro, of course - che ieri sera mi aveva quasi fatto pensare di annegarmi nella vasca da bagno (metaforicamente, non spaventatevi!).
Ecco, ora sto mooolto meglio! :)

Hei...ma....aspettate un attimo....
OGGI E' VENERDI'!!!!
Ecco...ora mi viene l'ansia....

Buon week end! ;)

Holiday on ice.

(poco "holiday" e molto "on ice"!!!)

Gente, me la sono vista proprio brutta...
Da oggi pomeriggio qua nevica che è una meraviglia. Stasera alle 18:00 esco dal lavoro e trovo la macchina completamente coperta di neve. Ma vabbè, na passata col tergicristallo, riscaldamento a 100, e via.
Arrivo ad un sottopassaggio, un po' di discesa, davanti ho un'auto e ancora più avanti c'è un camion con annesso rimorchio.
Dietro di me, nessuno.
L'auto davanti a me ad un certo punto frena...io penso: "Beh, non è una grande idea frenare, però se non freno gli vado addosso...".
Premo appena appena sul pedale del freno e...
Orrore! La macchina sbanda verso destra! Allora giro il volante verso sinistra...
Ri- orrore! La macchina sciiivola (come Charlie Brown verso la prima base) verso la corsia opposta!!!
E, cosa vedo davanti a me? Una macchina che mi viene incontro!
Ora, a parte il pensiero: "Ecco, sono morta", ho iniziato a dire: "oooooooooooh…

Cielo che cielo!

Torno a casa, e prima di aprire la porta d'ingresso mi giro e guardo in sù: vedeste che cielo stasera...non una nuvola, la luna che illumina quanto basta, non troppo da nascondere le stelle...

Notte!
999

Vedo la luce!!!

Sabato sera. Zona industriale deserta. Passi con la macchina e dalle finestre di un ufficio immerso nel buio vedi la schermata blu di un pc rimasto acceso!!!
La dimenticanza di un impiegato sbadato?
L'imperizia di un ladro che stava giocando a solitario, sente un rumore, spegne tutto senza chiudere correttamente, poi controlla, vede che in effetti non c'è nessuno, riaccende il pc e, ritrovandosi davanti la famigerata schermata blu scappa in preda al panico?
Qualcuno che stava lavorando (la notte di sabato?!) al buio in ufficio?
In qualsiasi caso vi assicuro che era una scena tristissima: la luce blu del monitor che illuminava flebilmente la stanza...povero computer :(!

;) 222

Il verde col bianco-blu.

Spodestata dal trono con le ruote del mio ufficio e confinata nell'immondo ufficio tecnico, mi ritrovo a seguire da vicino i lavori degli elettricisti.
Ora, a parte che non capisco perchè spostarmi, se poi già da martedì i lavori nel mio ufficio erano finiti, sono riuscita a prendere il lato buono di questa esperienza: osservare cosa si cela dietro i muri, dentro un'interuttore, le mille peripezie per montare un citofono.
Insomma ci sono un sacco di fili di diversi colori, e li devi collegare in un certo modo, un colore con un altro, e poi li devi tirare da una "scatola" (quelle nel muro....non so come si chiamino...quelle che se le apri vedi tutti i fili..boh..) all'altra - e per far scivolare meglio i fili ho visto che usano il sapone liquido -.
E poi la cassetta degli attrezzi!!! Piena di robe, pinze, cacciaviti, nastro isolante, fascette e altri mirabolanti oggettini.
Sti due son 3 giorni che cercano di far funzionare il videocitofono...non vi dico i "p…

Questo e quello!

"Abbiamo compassione dei puniti. Ahimè! Chi siamo noi stessi? Chi sono io che parlo? Chi siete voi che mi ascoltate? Da dove veniamo? Ed è ben certo che non abbiamo commesso nulla prima di essere nati? La terra non somiglia a un carcere? Chissà che l'uomo non sia un pregiudicato dalla giustizia divina?
Guardate la vita da vicino. E' fatta in modo tale che ovunque vi si sente la punizione.
Siete quello che si chiama un uomo felice? Eppure siete triste tutti i giorni. Ogni giorno ha il suo gran dispiacere o la sua piccola preoccupazione. Ieri tremavate per una vita che vi è cara; oggi temete per la vostra; domani sarete inquieto per questioni di denaro, dopodomani lo sarete per la diatriba di un calunniatore, il giorno seguente per la disgrazia di un amico; poi per il tempo che fa, poi per qualcosa di rotto o di perduto, poi per un piacere che la coscienza e la colonna vertebrale vi rimproverano; un'altra volta sarà per gli affari pubblici. Senza contare le pene del cuo…

Che triste fine per un morale.

Sono finite le vacanze.
Lo so, potevo parlare di qualcos'altro di meno ovvio, e poi molta gente ha lavorato quasi sempre.
Insomma, sono stata fortunata, due settimane di ferie, totalmente dedicate al DFN (Dolce Far Niente).
Ma se penso che domani devo tornare al lavoro mi assale una tristezza indicibile...che bel suono ha la parola "indicibile"...
A dire il vero la tristezza già mi ha assalita e giuro che ho cercato di pensare il meno possibile che oggi era l'ultimo giorno.
Non è nemmeno la solita ansia, è proprio un senso di oppressione.
Fantastico sto post, positività a mille...
Eh che volete farci, son qua al freddo con 4 maglie addosso, il plaid sulle spalle, i guantini senza le dita (novità inverno 2004/2005) e la luce rigorosamente spenta che fa molto "maniaco al computer". Vabbè tanto lo sapete che non sono una maniaca e che tengo la luce spenta solo per sviare i famigliari.
Dicevo, la tristezza...
Penso che tra le vacanze estive e quelle di Natale p…

Amica è...

Sembra che qualcuno sia arrivato a questo blog digitando nel motore di ricerca "bocca amica Capodanno"...
eh????
Bocca amica??? Ma...cosa stava cercando?
Anzi, no, non ditemelo...in questi casi preferisco rimanere col dubbio.

;) 222

Avere ventanni.

Prima di andare a dormire, vi consiglio caldamente di sintonizzarvi su Mtv.
Dalle 23:30 potrete vedere "Avere Ventanni", un bellissimo programma con Massimo Coppola.

;) 222

I have a dream...

Oggi pomeriggio, a Quelli che il calcio, Simona Ventura chiede a Sergio Muniz, ospite della trasmissione:
"E' vero che hai detto che i sogni sono la tua benzina?"
Interviene Gene Gnocchi:
"Per molti italiani, il pieno è un sogno..."
Sempre più mitico!

222

Il link non s'apre!

Dei link agli "Altri blog" qui nella colonna di sinistra, se ne aprono solo 2.
Avrò sbagliato a inserire gli indirizzi? (Ieri sera ho cancellato tutte le impostazioni del template per errore...he he he...e non avevo salvato niente...ho dovuto reinserire tutto...he he he...che spasso...)
Però gli altri blog si aprono...non dovrebbe aprirsi niente se avessi sbagliato qualcosa...in fondo ho fatto "copia e incolla" con gli indirizzi...
O forse è un avverarsi di quanto scritto nel titolo di questo blog? Solo che invece dell'Atene, stavolta a non aprirsi sono altri...

222

Al supermercato.

Ieri, al supermercato con mio fratello, mi fermo davanti allo scaffale coi sacchetti di zucchero di canna; di fianco ci sono pure le confezioni di zucchero di canna in zollette.
Si avvicina mio fratello e mi chiede:
"Cosa stai guardando?"
Io: "Lo zucchero di canna in zollette. Quasi quasi lo prendo..."
E lui: " Prendi lo zucchero in zollette? E poi? Lo regali a Fidel Castro?!"
Io: "Ha ha ha ha ha ha ha........"

Considerazione n.1: la battuta "...è come regalare una zolletta di zucchero a Fidel Castro" - cioè fare qualcosa di inutile - mi perseguita!
Considerazione n.2: ci sono volte in cui davvero l'allievo (mio fratello) supera il maestro (io)...gag come questa valgono 100 punti!

;) 222

Siamo a gennaio, quindi è come se fosse l'inizio dell'anno...

Frasi assurde a parte, vado a raccontare il mio Capodanno! ;)
Praticamente non c'è stato cenone, abbiamo perso per strada un'amica (nel senso che si è sentita male e se n'è rimasta a casa) e siamo finite nel locale con più alta concentrazione di metallari/dark di tutto l'alto vicentino.
L'annuncio dell'avvicinarsi della mezzanotte è stato dato da un tizio (cantante di una delle band che hanno allietato la serata) che era un incrocio tra Tommy Lee (l'ex di Pamela Anderson, che fa il batterista in non ricordo che gruppo...) e il cantante de Le Vibrazioni. Ha detto più o meno: "Hey...sembra che sia quasi mezzanotte...."
Poi vabbè, le solite bottiglie stappate, gli auguri, gli sms agli "amici vicini e lontani", le chiamate "sorde", nel senso che la musica era altissima, figurarsi se si poteva parlare al telefono, la solita birra rovesciata a terra, noi che ci sediamo nel divanetto nella parte riservata alle "bands" - che …