Prussiani vs Pappagalli

Domenica mattina sono andata in piscina. Sono rimasta un'oretta, e in quell'oretta, padrona incontrastata dell'ottava corsia - deserta - mi son fatta una trentina di vasche.
Bevendo litri d'acqua e fermandomi sovente per non soffocare. Però intanto le mie belle vaschette me le son fatte.
Alla fine nuotavo al rallentatore e tornando a casa mi sentivo come un'oppressione al petto, tanto che ho pensato "oddio adesso mi viene un infarto". Se sono qui a scrivervi vuol dire che mi sbagliavo.
Sono molto fiera di me stessa. Grazie all'allenamento in più che ho fatto domenica mattina, ieri sera a lezione ho potuto sfoggiare i miei progressi.
Dato che a rana faccio ancora pietà, cerco almeno di perfezionare per quanto possibile gli altri 2 stili.
Non contenta, nel pomeriggio sono uscita e ho comprato un paio di scarpe da ginnastica più adatte alle lunghe camminate di quelle che già posseggo.
Ma che mi prende? Sto diventando una specie di sportiva della domenica?
Ah, i bei tempi, quand'ero pigra ed indolente.

Commenti

Giovy ha detto…
E' bello quando ci si sente forti dopo lo sport... no?
Luci ha detto…
Sì, ma la prossima volta vorrei fare a meno della sensazione di morte imminente :D
Anonimo ha detto…
ricordati che devi morire!!!

Fu
Luci ha detto…
Sì sì, me lo ricordo :PPP

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...