Non sono riuscita a bissare Microchip emozionale.

Rinnovata l'iscrizione al corso di nuoto. Altri neurini che se ne vanno più veloci della luce. Ma sono soldi ben spesi, poco ma sicuro.
O almeno questo è quel che voglio farmi credere, nonostante ogni volta prima del corso il mio livello di svogliatezza raggiunga livelli elevatissimi: ieri sera volevo nascondermi dietro la fila di armadietti e aspettare lì la fine della lezione.
Poi però me la son gestita bene, ho passato 40 minuti fendendo l'acqua con poderose bracciate...e poderose bevute d'acqua -_-. Ci ho dato proprio dentro, tanto che alla fine mi girava la testa ed ero veramente rintronata e stanca. O forse non ho fatto niente di speciale ed è solo l'effetto dell'acqua che mi è entrata dalle orecchie :D.
Mi ero sbagliata, il corso non finisce settimana prossima, ma quella dopo ancora, quindi posso risparmiarmi l'ansia preventiva. O riservarla agli incubi che ho ultimamente, da dopo che ho avuto l'influenza: nel sogno vedo un essere umano con la testa grossissima e l'aria apparentemente innocua compiere azioni altrettanto apparentemente normali. Tipo stanotte sognavo che ero nella sua casa, che fungeva sia da abitazione, sia da studio di registrazione/scuola di ballo (con tanto di parete con lo specchio e sbarra) e una mia amica veniva a salvarmi appena in tempo! O_O
Postumi dell'influenza o overdose di acqua della piscina?

Commenti

Giovy ha detto…
Piscina, piscina, piscina!!
Anonimo ha detto…
ma chi ti salvava? ah ah

Fu
Luci ha detto…
Una mia amica: suonava il campanello e quando aprivo la porta iniziava a sgridare il mostro e poi mi portava via.

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...