Come un incubo pieno di castori.

La mia diffidenza verso gli anziani non fa che aumentare.
Sono di ritorno dalla visione di Lettere dal deserto, di Michela Occhipinti, nell'ambito di una rassegna organizzata dalla biblioteca di un paese vicino al mio. (Badate che non sono più precisa per paura dei suddetti anziani, rendetevene conto)
Arrivo in anticipo e tengo occupato il posto alla mia sinistra per la mia amica che deve arrivare. Alla mia destra c'è una sedia vuota. Ad un certo punto una distinta signora mi chiede se il posto è libero. Le dico di sì ed ella si siede ma comincia a brontolare. Così come si è seduta si rialza e va a sedersi in un altro posto libero davanti a me. Boh, valli a capire i vecchi.
Dopo qualche minuto arriva la mia amica e siamo concordi nel fare un pellegrinaggio in bagno prima del film. Perchè vi racconto questo particolare? Perchè arrivate in bagno ci accorgiamo che la luce non va, che le porte non stanno ben chiuse e che (ma forse questo l'ho notato solo io), non c'era manco uno specchio per controllare lo stato della mia frangia!
Ma andiamo avanti. Torniamo in sala, ormai gremita, e dopo un po' la mia amica scorge un suo conoscente che vaga senza meta alla ricerca di un posto. Visto che la sedia alla mia destra è ancora vuota le dico di chiamarlo. Non l'avessi mai fatto.
Seguitemi:
Io dico alla mia amica che c'è un posto libero vicino a me-> la mia amica si sbraccia per richiamare l'attenzione del suo amico facendogli capire che c'è posto->mi si avvicina una vecchia che mi chiede se la sedia è libera->che cavolo, ci si deve sedere il tizio, ormai la mia amica l'ha chiamato, no, non è libera, potevi aspettare ancora a chiedermelo!
La vecchia n.2 si allontana brontolando verso la fila di destra ancora mezza vuota (quindi non ho fatto nessuno sgarbo verso la categoria anziani, non sarebbe rimasta in piedi a causa mia) e proprio allora la vecchia n.1 seduta davanti a me si gira e mi fa:"Come sarebbe a dire non è libera? Prima era libera!"
Io rispondo:"Sì, prima lo era, ma ora è arrivato un amico e..."
Vecchia n.1:"Se prima era libera, non capisco perchè ora non lo sia più."
Io:"Perchè è arrivato un nostro amico e quindi..."
Vecchia n.1:"Robe da matti!"
Io:"Ma...io..."
E niente, si rigira.
Ma imparasse ad arrivare in anticipo la prossima volta! Malnati vecchi!

Commenti

Anonimo ha detto…
non ha bestiammato???

fu
Luci ha detto…
Non è nel mio stile!
Si è venuta creare una situazione in cui qualsiasi cosa dicessi non avrebbe che peggiorato la mia posizione. Ma insomma, che voleva questa?
Viene, si siede, non le garba il posto e se ne va. Poi viene a sindacare? Non ho parole.
Desdemona ha detto…
E' semplicemente Carrè.
Luci ha detto…
Durante le precendenti 2 serate non avevo avuto alcun problema. Questa è una new entry, l'ho sentita parlottare con una vicina. Diceva "Quante ne hanno già fatte?Ah questa è l'ultima sera? Eh, peccato!".
>_>

Ah, Sara, domenica scorsa per sopperire alla tua mancanza...ho fatto amicizia con tua mamma :D (ero con la Sara, le abbiamo dato un passaggio fino a casa).
Giovy ha detto…
Ah... cosa mi fai venire in mente!
Quando frequentavo il cineforum del mio paese c'erano sempre delle signore anzianotte che guai a fregar loro il posto...
Luci ha detto…
Se ci ripenso mi viene ancora il nervoso.
Conte di Montenegro ha detto…
Coppini! Dovevi prenderla a coppini per tutto il film!!!
Luci ha detto…
Hai ragione, sono un'inetta :(

Post popolari in questo blog

Ho una mezza idea.

Si fa presto a dire "catena"...